Vocesport.com
Home

Una Gelbison cinica vince contro un ottimo Ciampino

Una Gelbison cinica vince contro un ottimo Ciampino, soffrendo, ma alla fine riuscendo a conservare un risultato che consente ai vallesi di salire al quarto posto agganciando il Gravina e mantenendo le distanze dal Nardò.
Mister Alfonso Pepe deve rinunciare agli infortunati Mejri e De Feo, per cui ripropone Lordi esterno a sinistra con Ferraioli sull’out opposto, Manzillo torna dal primo minuto in mediana con Cammarota ed il giovane vallese Iuliano al suo esordio da titolare, mentre in avanti agiscono Gisonni a supporto di Maggio e Cappiello.
Il Ciampino di mister Santoni, si presenta con un 4-3-3, con capitan Carnevali a dettare i tempi affiancato da Citro e Martinelli ed un attacco veloce con l’estroso Fischetti, il neo acquisto Muzzi ed il temibile Damiani.
La prima emozione della gara la regalano gli ospiti al 7′ con Carnevali, che su punizione dal limite calcia sul palo lontano ma D’Agostino indovina l’angolo alla sua sinistra e riesce a deviare.
Quattro minuti più tardi è Fischetti che ci prova dal limite ma non ha la precisione sufficiente per centrare lo specchio ed il tiro si perde alla destra di D’Agostino.
Al 16′, la Gelbison passa in vantaggio. Lordi si propone sulla corsia di sinistra, rientra e trova al centro Gisonni, che al limite dell’area piccola, incrocia da sinistra verso destra e beffa l’incolpevole Sottoriva.
Al 24′, il Ciampino prova a rendersi pericoloso con Citro, ma il destro del centrocampista è però debole e D’Agostino para senza grossi patemi.
I ritmi di gioco sono bassi e le emozioni latitano, tant’é che si deve attendere il finale di frazione quando un diagonale sbilenco di Fischetti diventa un buon suggerimento per Muzzi, che non riesce ad allungarsi quel tanto necessario per impattare la sfera e deviarla oltre le spalle di D’Agostino. Dopo due minuti di recupero, termina il primo tempo.
La ripresa si apre con la formazione di Santoni che cerca subito di ripartire forte. Al 48′, Carnevali mette dentro una punizione sulla quale Muzzi devia di testa ma senza impensierire D’Agostino.
Due minuti dopo è Fischetti a cercare la soluzione da fuori ma D’Agostino controlla nuovamente bene.
La Gelbison prova a rifarsi viva con Cappiello che al 55′ colpisce di testa ma la conclusione è centrale ed il giovane Sottoriva para. Al 67′, azione in velocità di Cappiello che supera il diretto avversario e serve Gisonni il quale dalla destra entra in area ma sbaglia l’ultimo passaggio per Maggio, liberissimo davanti la porta.
Mister Santoni decide allora di cambiare qualcosa, inserendo Blandino e Federici. Risponde Alfonso Pepe, inserendo prima Di Fraia per Iuliano, buona la sua prova all’esordio al Morra, e successivamente sull’out sinistro il neo arrivato Schiavino, spostando Lordi a centrocampo al posto di Cammarota.
Al 70′, azione personale per il Ciampino con capitan Carnevali che salta due avversari e punta l’area rossoblù ma la sua conclusione potente termina di poco alta sulla trasversale.
Al 74′, azione di contropiede della Gelbison con Ferraioli che si invola tutto solo verso la porta avversaria, giunto al limite dell’area si accentra ma il suo diagonale è bloccato senza problemi da Sottoriva.
Il Ciampino alza il proprio baricentro e gli ospiti si rendono pericolosi con il neo entrato Federici che al 80′, calcia centralmente dai venti metri con D’Agostino che para senza problemi. Cinque minuti dopo in azione solitaria Citro vede la sua conclusione terminare di poco fuori alla sinistra di D’Agostino.
La Gelbison soffre nel finale ed al 90′ Trani tira da distanza ravvicinata ma trova attento D’Agostino che blocca in due tempi.
Sarà questa l’ultica occasione del match e dopo quattro di recupero l’arbitro manda tutti sotto la doccia.
La Gelbison vince così una partita tirata fino alla fine al cospetto di un ottimo Ciampino che ha mostrato quel piglio necessario per risollevarsi in classifica. I calciatori rossoblù festeggiano sotto la curva riscattando la sconfitta nel derby di domenica scorsa.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares