Vocesport.com
Home

Portici – S.Giorgio 3-0

Va al Portici il derby del Vesuvio, Il San Giorgio si arrende per 3-0

Va al Portici il derby del Vesuvio. Un perentorio 3-0 per gli uomini di Borrelli, che vendicano così la sconfitta dell’andata e l’eliminazione dai playoff della scorsa stagione. Una gara che non è mai stata in discussione, con i padroni di casa in pieno controllo del match dall’inizio alla fine, concedendo pochissimo ai granata di Sarnataro, che nemmeno sul 3-0 si sono arresi, giocando la loro onesta partita, alla ricerca del gol anche a risultato compromesso. Bastano cinque minuti a Incoronato per portare avanti i suoi: un’azione bellissima, tutta di prima, col lancio di Olivieri a tagliare il campo da sinistra a destra per Panico, che al volo mette al centro per il colpo di testa di Incoronato, che non può sbagliare: 1-0. Tre minuti dopo la risposta dei granata che con Di Tommaso che non trova la porta. Alla mezzora Incoronato prova ad approfittare di un’indecisione di portiere e difensore avversari, ma il suo colpo di testa di rapina non trova lo specchio della porta. Poco dopo Loiacono fallisce forse la più clamorosa occasione per i suoi mandando a lato una sorta di rigore in movimento. Al 35’ arriva il raddoppio degli azzurri: Boussaada da sinistra finge di andare al cross col mancino, poi converge sul destro e spara all’incrocio alla destra di Capece una conclusione imparabile per il portiere sangiorgese: 2-0, punteggio sul quale si va al riposo. Nella ripresa i ragazzi di Borrelli controllano il match, concedendo poco o nulla agli avversari. Sardo ci prova dal limite ma trova l’opposizione di Capece. Al 4’ Di Pietro, ben imbeccato in area da Incoronato, si fa soffiare la palla al momento della conclusione. Al 68’ il neo entrato Fava prova la conclusione dalla distanza, palla fuori. Nel finale ci prova Vitagliano su punizione, ma Testa è attento e si ripete anche poco dopo su Corace. Al 44’ Sardo arrotonda il punteggio con un diagonale col destro su assist di Olivieri. Termina quindi 3-0, col Portici che difende così il primato.

Dichiarazioni dei tecnici a fine partita:

Pasquale Borrelli: «Vittoria non meritata, di più. Abbiamo dominato dal primo all’ultimo minuto, sbloccando il punteggio dopo cinque minuti con un’azione da categoria superiore. Sono contento della prestazione. Noi non guardiamo alla classifica, pensiamo a giocare come stiamo facendo, con la massima serenità partita dopo partita. Mercoledì ci giochiamo un trofeo importantissimo, per la società e per la città di Portici. Siamo onorati di aver portato il Portici a disputare una finale, visto che si tratta di una piazza da troppo tempo lontana dal calcio che conta».
Savio Sarnataro: «Posso sembrare pazzo, ma io sono contento della mia squadra. Ho visto la mia squadra giocare un bel calcio, mantenere il possesso, ma subire tre gol evitabilissimi. Non si devono regalare tre reti ad una squadra forte come il Portici e che gioca per obiettivi diversi dai nostri. È normale che loro sono stati bravi, ma i loro meriti terminano dove iniziano i demeriti nostri. È un periodo sfortunato, in cui non riusciamo a segnare e ad ottenere punti, ma bisogna ripartire dalla prestazione contro il Portici e dallo spirito che ci ha portato a cercare il gol anche sul passivo di 3-0»

Il tabellino: Portici – S.Giorgio 3-0

Portici: Testa, Visone, Boussaada, Olivieri, Follera, Noviello, Panico (33’st Ruscio), Sardo, Incoronato (22’st Fava Passaro), Manzo (11’st Murolo), Di Pietro. A disp. Mola, Fiorillo, Franci, Botta. All. Borrelli.
S.Giorgio: Capece, Parisi, Di Tommaso, Cassandro, Puccinelli, Vitagliano, Signorelli, Porcaro (35’st D’Andrea), Esposito (28’st Auriemma), Corace, Loiacono (15’st Perna). A disp. D’Auria, Nascari, Cefariello, De Gennaro. All. Sarnataro.
Arbitro: Labianca di Foggia.
Reti: 5’pt Incoronato, 35’pt Boussaada, 44’st Sardo
Note: Spettatori 500 circa. Ammoniti. Testa, Visone, Olivieri, Sardo, Manzo (P); Porcaro (S). Angoli 5-5. Recupero 4’pt, 3’st.

Vincenzo Tanzillo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares