Vocesport.com
Home

Fiato alle trombe, in attesa dell’acuto dei… “CO.RO.DO”

Coda-donnarummaPiù che un coro sarà un Co.Ro.DO… L’acronimo è presto fatto nella speranza che nell’orchestra granata, a partire dal posticipo con la Pro Vercelli a cantare siano, in particolare, i tre tenori a disposizione e dai più invidiati dalle altre compagini di serie B. Coda, Donnarumma e Rosina insieme hanno realizzato 10 goal, ancora troppo pochi rispetto alle qualità ed all’estro sotto porta da tempo nel proprio DNA. Tra i tre, nonostante le poche palle goal ricevute sotto porta ed il grande lavoro di sacrificio al servizio della squadra, ad avere il migliore rendimento è risultato essere l’attaccante di Cava dè tirrenti: spettacolare la prodezza acrobatica nel goal del pareggio (primo stagionale) siglato ai danni del Verona. Da Antologia, alla “Van basten” la rete siglata in quel di Ferrara, tanto preziosa quanto inutile. Di rapina quella messa a segno ai danni della Virtus Entella su cross di Caccavallo a cui hanno fatto da seguito la prodezza con la Ternana (mix di potenza e precisione) ed il tocco da filibustiere d’area di rigore al “Francioni di Latina”. Donnarumma, invece, negli ultimi tempi dopo essersi sbloccato in quel nella gara con il Trapani e concesso il bis in quel di Ferraara, al momento non vive il suo momento migliore, condizionato in negativo da sostituizioni, goal annullati e carenza di lucidità sotto porta. Discorso a parte merita Rosina, costretto almeno inizialmente ad adattarsi nel ruolo di mezz’ala, per poi trovarsi posizionato da seconda punta, salvo poi collocarsi, nelle ultime apparizioni, nel ruolo di rifinitore alle spalle del duo Coda-Donnarumma. La punizione magistrale con il vicenza, il goal da opportunista con la Ternana e la rete che ha rotto il ghiaccio con la nuova stagione in quel di La Spezia al momento restano gli unici acuti di un calciatore che non ha lesinato energie fisiche e nervose, in attesa di trovare quella collocazione utile per se ed in particolar modo per la squadra. Lunedì prossimo, mister Sannino darà nuovamente spazio e fiato alle trombe, nell’attesa di quell’acuto finale da parte della premiata ditta del goal (si spera) Co.Ro.Do

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares