Vocesport.com
Home

Benevento: prossimo avversario il Cittadella

beneventoIl prossimo avversario del Benevento è il Cittadella che sabato scorso si è imposto sulla Salernitana. Secondo in classifica a 25 punti è una squadra che in questa prima parte di campionato ha fatto vedere buone cose. Per il Benevento una gara difficile ma che può diventare un trampolino importante per spiccare definitivamente il volo in classifica.

Il Cittadella vince e continua la rincorsa sul Verona capolista, si fermano a cinque i risultati utili consecutivi della Salernitana. Nei primi venti minuti succede poco o niente al Tombolato, poi la gara decolla: l’ex Busellato anticipa all’ultimo istante Valzania pronto alla conclusione sottomisura, al 26′ il gran colpo di testa di Coda è deviato da Alfonso. Benedetti su punizione e Chiaretti poi non inquadrano lo specchio della porta, quindi al 37′ la svolta dell’incontro, con l’espulsione di Tuia per doppia ammonizione (entrambi i cartellini gialli per falli su Arrighini). Con l’uomo in più in campo il Cittadella aumenta la pressione, e al 39′ sblocca il risultato: cross di Schenetti, Perico e Terracciano non si intendono così il pallone arriva al liberissimo Litteri che appoggia nella porta vuota. L’attaccante di casa potrebbe raddoppiare al 42′, il sinistro sfiora il palo. Emozionante l’avvio di secondo tempo, Pasa chiude in area su Rosina, quindi il destro di Arrighini è murato da Busellato. All’8′ il Cittadella raddoppia: Chiaretti pesca Litteri in area, finta di sinistro e conclusione vincente di destro. La Salernitana si affida ancora a Coda, il colpo di testa termina sul fondo, mentre al 23′ ci vuole un grande intervento di Alfonso per deviare la nuova conclusione del centravanti ospite. Il portiere padovano si ripete al 28′ quando respinge a terra il destro di Donnarumma. Ancora l’estremo difensore del Cittadella protagonista al 38′ sullo stesso attaccante, per la Salernitana nemmeno la soddisfazione del gol che avrebbe meritato. Sfiora il 3-0 il Cittadella nel finale, Iori impegna Terracciano alla respinta a terra, poi il destro di Salvi colpisce il palo.

fontE: tuttocittaeella

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares