Vocesport.com
Home

Pomigliano, costruito per la salvezza ora lotta con le grandi

pomigliano-foto-tuttopomiglianoHa fatto in pieno il suo dovere finora il Pomigliano del patron Pipola: 18 punti in 10 gare sono davvero un ottimo bottino per una squadra costruita per la salvezza. Nessuno si sbilancia, ovviamente, ma molte della squadre viste finora non sono al livello dei granata: non tutte le squadre possono permettersi di lasciare in panchina un calciatore come Alfano e non tutte possono avere giocatori di qualità come Moracci e Suriano, un attaccante di categoria come Pisani e giovani di assoluto valore come, tra gli altri, i ’98 Di Roberto e Valentino.

Nelle scorse settimana avevamo parlato di un tris di gare sulla carta agevole ed il Pomigliano è stato quasi perfetto: sette punti che potevano essere nove con un po’ di fortuna in più sul campo del Sersale. Adesso, però, il tris di gare che sta per arrivare è molto più complicato: Igea Virtus fuori, Gladiator in casa e trasferta di Rende, vale a dire in ordine si affronteranno la 1°, la 6° e la 3° forza del campionato. Gare del genere il Pomigliano le ha già affrontate, trovando due sconfitte di misura sui campi di Sicula Leonzio e Cavese: due trasferte amare, dove Cuomo e compagni meritavano di conquistare qualcosina in più. Nelle prossime settimane, però, ci sarà la possibilità di rifarsi e magari togliersi anche qualche sfizio togliendo punti alla capolista Igea Virtus.

fontE: tuttopolibgliano

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares