Vocesport.com
Home

Verso Sorrento-Audax Cervinara, Errico Marcucci: “Sono convinto che quest’anno la forza del gruppo ci porterà lontano”

marcucci-1-750x350Il campionato del Sorrento si prepara a vivere un momento clou. Dopo 7 gare i rossoneri si trovano al secondo posto, distanti 1 sola lunghezza da Cervinara ed Ebolitana che al momento guidano la classifica. Nell’arco di una settimana la squadra di Mario Turi è chiamata ad affrontare per due volte il Cervinara (campionato ed ottavi di coppa italia) e poi l’Ebolitana al Dirceu. Il massimo campionato dilettantistico regionale è al momento soltanto in una fase embrionale, ma uscire vincitori dalle prossime sfide darebbe un segnale importante, seppur non definitivo, alle dirette rivali.
A pochi giorni dal big-match dello Stadio Italia contro il Cervinara, il protagonista della conferenza stampa infrasettimanale è il bomber Errico Marcucci. Un attaccante prolifico, come dimostrano i suoi 211 centri in carriera, ma soprattutto un uomo che conosce alla perfezione il significato del verbo vincere. 3 campionati vinti con Casertana, Virtus Scafatese e Nocerina, ma soprattutto tutta la voglia di non fermarsi e mettere in bacheca un nuovo trofeo sempre in maglia rossonera ma questa volta tra le fila del Sorrento.

Sorrento che è reduce dal pareggio sul campo sterrato della Picciola. Punto prezioso, se lo si analizza dal punto di vista dello spirito di lotta e sacrificio. È forse mancato soltanto quel pizzico di furbizia in più, per cercare soluzioni alternative. “A mio parere abbiamo affrontato una squadra di categoria, ben organizzata che farà bene in questo campionato. Credo che sarà difficile per tutti riuscire a strappare punti sul terreno della Picciola. È ovvio che quando ci troveremo a sfidare altre squadre che disputano i propri match interni su campi in terra battuta, dovremo partite già mentalizzati e pronti alla battaglia. Dovremo capire subito che sarà complicato riuscire a creare tante palle gol, per cui bisognerà essere cinici a sfruttare anche una mezza occasione su palla inattiva per portare a casa l’intera posta in palio. Sotto il punto di vista caratteriale il Sorrento ha dimostrato di esserci, non ci siamo mai tirati indietro e questo è indubbiamente un segnale importante. Siamo stati bravi a non prendere gol, potevamo far meglio in fase offensiva ma ritengo che siamo già pronti ad affrontare con il giusto piglio il prossimo match su una superficie simile”.

4 risultati utili consecutivi in campionato, 5 compresa la Coppa Italia. Serie positiva importante in vista del prossimo big-match in programma sabato contro il Cervinara. “Il morale deve essere alto perché questo campionato non è come quello della scorsa stagione. Non ci sarà una lotta a due per la vittoria finale, e sarà un torneo equilibrato dove tutti possono perdere punti su qualsiasi campo . Chi sarà più continuo e bravo a mantenere sempre alto il livello di concentrazione, riuscirà ad alzare le braccia al cielo e gioire per la conquista dell’obiettivo stagionale”.

2 reti messe a segno finora da Marcucci, fondamentali per sbloccare gare importanti contro Battipagliese e Valdiano. Tanto sacrificio per la squadra a far sportellate in mezzo ai centrali avversari. Quest’anno tante soluzioni piuttosto che un singolo finalizzatore: 13 reti (miglior attacco del campionato) messe a segno da 7 uomini diversi. Ciò potrebbe rivelarsi un valore aggiunto per il prosieguo del campionato. “Sono convinto che quest’anno la forza del gruppo ci porterà lontano, ed in questo momento anche noi attaccanti ci stiamo mettendo al servizio della squadra con tanta corsa e sacrificio. È un discorso che però vale per tutti, stiamo facendo un buon campionato ed ora si apre un ciclo di partite importanti per dimostrare che il Sorrento c’è e dobbiamo farci trovare pronti”.

Contro il Cervinara per continuare a far valere la legge dello Stadio Italia. Il Sorrento è infatti l’unica squadra del girone ad aver vinto tutte le gare disputate davanti al proprio pubblico. “Lo Stadio Italia per noi deve essere un fortino in cui far valere tutta la nostra forza. I nostri avversari dovranno sempre lasciare punti quando viaggeranno a Sorrento, ed il nostro impianto dovrà essere la base sulla quale costruire importanti successi”

fontE: sito sorrento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares