Vocesport.com
Home

Ancora una sconfitta per il Pimonte

pimontea-brusc-320x216Oramai non si sa più che fare per risalire la china. La società in settimana ha perfezionato ancora due tesseramenti, l’esperto attaccante Nunzio Pagano ed un difensore, Camillo Russo, under di indubbie qualità. Tra l’altro mandati in campo subito oggi con la speranza di dare la giusta svolta ad un campionato che con il passare delle settimane vede la classifica diventare sempre più imbarazzante, anche se ad onor del vero la si può a giusta ragione ritenere falsa, almeno per quanto fatto vedere dal Pimonte in alcune gare, tipo Savoia o Casalnuovo da dove in entrambe le occasioni è tornata immeritatamente a mani vuote. Al comunale di Brusciano la gara fa vedere da subito quale sarà il “leitmotiv” della giornata con i padroni di casa che cercano subito di mettere sotto gli ospiti, ed infatti già al 1’ si rendono pericolosi, calcio d’angolo di Sivarese, palla per Andres a limite area, tiro cross in area e pallone che Gino Russo allontana di pugno. La Mariglianese conduce le danze ed il Pimonte tenta di ripartire e ci riesce al 18’, ma il tiro di Pagano è ribattuto con il corpo da De Bellis. Al 20’ Bocchino manda in area dalla sinistra, lesto Iaccarino ad anticipare tutti e fare sua la sfera. Al 26’ il vantaggio, autore Giacomo Romano che raccoglie di testa un cross dalla sinistra di Forino,la palla assume una traettoria impossibile e finisce la sua corsa sul palo lontano dove Russo non può arrivare. Al 30’ Andres ci prova su calcio da fermo, la conclusione è alta. Qualche minuto dopo Natino, ancora su punizione, cerca di servire Capogrosso in area, Iaccarino intuisce e “strappa la palla” dalla testa del difensore. Poco prima del riposo ci prova Pagano dalla distanza, tiro alto. Ad inizio secondo tempo il Pimonte effettua due cambi, fuori Gazzaneo e Paolo Romano, dentro Camillo Russo e Mascolo. I cambi portano nuova verve e più spinta sulle fasce, ed è proprio dal piede di Mascolo che arriva in area il primo pericolo, peccato che Chierchia decida di calciare di esterno destro e Iaccarino fa bella figura parando a terra il tiro ravvicinato del numero 11 ospite. Al 3’ ci prova dalla distanza Natino, alto sulla traversa. Al 5’ Gino Russo viene messo in difficoltà da un retropassaggio, il suo frettoloso rinvio finisce tra i piedi di Giacomo Romano, che per fortuna del portiere decide di calciare con la stessa fretta e manda a lato. Al 7’ ancora una grande parata di Iaccarino che riesce ad arrivare su un pallone che calciato da fuori area, era stato deviato assumendo una traettoria diversa da dove si era lanciato. Il gol sembra nell’aria, si ha l’impressione che la pressione degli ospiti stia per dare i suoi frutti. Accade invece che al 24’ i padroni di casa sfruttano un “black out difensivo“. Gino Russo para su colpo di testa di Gianluca Falco , la respinta è corta ed il pallone resta in area piccola, sia il portiere che due difensori cincischiano dando modo a Madonna di infilarsi tra di loro e mettere dentro il gol del raddoppio. Da quel momento diventa un’altra gara, il secondo gol taglia le gambe agli ospiti, che tentano e riescono pure ad avere un maggiore possesso palla, ma il tutto produce solo un paio di occasioni, entrambe di Mascolo, al 33’ con un tiro che sorvola di non molto il montante ed al 38’ quando lo stesso attaccante semina il panico tra i difensori e scaglia un destro che mette ancora una volta in risalto le doti del portiere di casa. Nino Lucarelli

fontE: sito pimonte

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares