Vocesport.com
Home

Sannino mischia le carte. Provata la coppia Donnarumma- Rosina, ma Coda resta il favorito

Donnarumma a terraSettimana di lavoro intensa per la Salernitana in vista del match di Sabato pomeriggio all’Arechi, che vedrà Coda e compagni affrontare il primo dei tre impegni consecutivi da disputare nel breve arco di sette giorni. Mister Sannino in occasione della gara con i liguri confermerà il modulo 4-4-2, pronto a tramutarsi in un più attento 5-3-1-1 in fase di non possesso palla, con Rosina confermato alle spalle dell’unico punto di riferimento in attacco. Nelle ultime due giornate il ruolo di punta centrale è stato ricoperto da Massimo Coda, maggiormente propenso al sacrificio ed avente la capacità di giocare spalle alla porta, favorendo l’inserimento dei centrocampisti in zona goal. In settimana, tuttavia, tra i possibili titolari, mister Sannino ha provato Donnarumma in luogo proprio dell’ex attaccante del Parma. Tale scelta tuttavia risulta essere frutto di un escamotage e di una pretattica di cui il tecnico di Ottaviano è maestro. La scorsa settimana, infatti, in luogo di Rosina era stato provato a più riprese Alfredo Donnarumma, salvo poi in partita non trovare spazio neppure per un minuto in favore di Alessandro Rosina. Al netto degli uomini a disposizione, eccezion fatta per il rientro di Odjer in mediana, in luogo dello squalificato Busellato, la Salernitana per la terza volta consecutiva dovrebbe schierarsi con medesimo modulo e uomini che hanno contraddistinto le ultime due convincenti apparizioni. Eppure in difesa si riscontra il rientro di Raffaele Schiavi che ha scontato il doppio turno di squalifica ed il recupero di Alessandro Tuia, ma difficilmente il tecnico di Ottaviano rinuncerà all’apporto di Luiz Felipe e Bernardini, in grado di assicurare certezze e solidità al reparto difensivo. All’insegna della continuità, pertanto, la Salernitana proverà contro l’Entella a calare per la prima volta il tris di risultati utili consecutivi. Al cospetto di una squadra dedita alla fase offensiva ed al contempo vulnerabile in difesa, vi sarà l’occasione per scalare la classifica, recuperando i due punti persi in quel di Brescia ed al contempo rendendo giustizia alla rete di Iacoponi che nella passata stagione rappresentò una delle tante amarezze di un campionato vissuto sempre sul ciglio di un burrone.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares