Vocesport.com
Home

SERIE C FEMMINILE – PRIMA GIORNATA INDOMITA SALERNO – OLIMPIA VOLLEY SAN SALVATORE TELESINO 0-3

indomita-olimpiaSERIE C FEMMINILE – PRIMA GIORNATA

INDOMITA SALERNO – OLIMPIA VOLLEY SAN SALVATORE TELESINO 0-3
(20-25, 21-25, 15-25)

INDOMITA: Scoppetta 6, Morea, Izzo 6, Losasso 7, Pagano, Cataldo, Vozzolo 6, Pizzarelli, Liguori 5, Sacco 7, De Rosa, Verdoliva 1 (L), Rossin (L2). All. Tescione
OLIMPIA VOLLEY: Chieppa, Colella, Giovino, Greco, Longo, Pacelli, Pallotta, Pellegrino, Romanelli, Romano, Troncone, Colarusso (L). All. Salomone
ARBITRO: Bocchino di Cava de’ Tirreni

Inizia con una sconfitta il campionato di serie C dell’Indomita femminile. Alla palestra Senatore le ragazze di coach Tescione cedono 3-0 contro l’Olimpia Volley, formazione esperta e tra le squadre maggiormente accreditate per la lotta promozione. Troppi gli errori in casa Indomita, sia in ricezione sia in attacco, che segnano inevitabilmente il match. S’interrompe così la lunga imbattibilità casalinga della squadra di Tescione che non perdeva in casa da due anni e mezzo, esattamente dal 6 aprile 2014 contro la Nemesi Stabia. Coach Tescione a inizio gara schiera la formazione tipo con Izzo e Losasso centrali, Vozzolo e Liguori di banda, Scoppetta in regia, Sacco opposto e Verdoliva libero. L’Olimpia Volley risponde con Pellegrino palleggiatrice, Troncone e Giovino di banda, Colella opposto e Chieppa e Romano centrali. Il primo punto stagionale dell’Indomita lo sigla Maria Carmela Izzo e l’Indomita con un punto di Scoppetta e riesce a trovare anche il vantaggio 8-7. Nonostante qualche indecisione al time out tecnico l’Indomita arriva al time out tecnico avanti 12-10. Al ritorno in campo però sono cinque i punti consecutivi delle ospiti. Scoppetta e Losasso riportano sotto l’Indomita ma Troncone firma il 15-19 con un preciso lungolinea. Un muro di Liguori riporta l’Indomita a meno 3, 18-21, poi Sacco fa 20-22 ma l’accelerata decisiva è dell’Olimpia Volley che chiude 25-20. Nel secondo tempo l’Indomita parte bene e va avanti 5-3. Ancora un passaggio a vuoto, in coincidenza con il servizio di Chieppa porta le ospiti avanti 7-11. L’Indomita non molla e Sacco mette a terra il pallone dell’11-12. Sembra esserci finalmente maggiore equilibrio, Vozzolo fa il 12-13, poi Liguori mette a segno il punto del 13-15. ma un nuovo black out delle ragazze di Tescione consente all’Olimpia di accelerare e di portarsi avanti 15-21. L’Indomita ci prova e torna anche meno due con un punto di Losasso, 21-23. Ma le ospiti chiudono 25-21. Nel terzo set capitan Scoppetta e compagne tentano il tutto per tutto e con i punti di Vozzolo e Losasso si portano sul 9-5. L’Olimpia torna sotto ma un ace di Scoppetta porta le squadre al time out tecnico con le ragazze care alla presidente Ruggiero avanti 12-8. Finalmente sembra di vedere un’Indomita convinta e lanciata. Ma dopo il 14-11 messo a terra da Vozzolo, si spegne la luce e con un parziale di 14-1, con ben dieci errori consecutivi dell’Indomita, l’Olimpia con un punto di Troncone chiude 25-15 e porta a casa i tre punti. “Il calendario non ci è stato favorevole in questa prima fase” – ha dichiarato al termine del match il coach Francesco Tescione – “anche se prima o poi le squadre vanno incontrate tutte. E’ una sconfitta amara perché per come ci siamo espressi per lunghi tratti, potevamo prolungare la sfida almeno al quarto set”. Troppi, però, gli errori in casa Indomita: “La difficoltà ce le ha create anche l’avversario ma ci abbiamo messo anche del nostro. Non abbiamo sfruttato rotazioni positive con errori banali al servizio”. Domenica prossima l’Indomita è attesa dal derby di Battipaglia: “Gara difficilissima, speriamo di commettere meno errori, provando a tenere testa a una squadra importante che proverà a vincere il campionato”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares