Vocesport.com
Home

Givova Scafati – Giò Volley Aprilia 3 – 2

Givova Volley Scafati 15-16Givova Scafati – Giò Volley Aprilia

3 – 2
(24-26; 11-25; 25-23; 25-21; 15-7)
Pugnace e coriacea. La Givova si presenta così ai suoi tifosi (spettacolare la cornice di pubblico alla Polifunzionale) all’esordio stagionale.
Contro la Giò Volley Aprilia, squadra che punta apertamente all’approdo in zona
play-off, le gialloblu sono artefici di una entusiasmante rimonta, conquistando al
tie-break un match iniziato sotto pessimi auspici.
Coach Meneghetti deve rinunciare a Villani (infortunio) ed esclude dal sestetto iniziale Valdes Perez (riposo precauzionale a causa di una infiammazione alla spalla) e propone la diagonale Peluso-Pericolo con Campolo e Caputo in banda, Vinaccia e Ricciardi centrali, Moretti libero.
Tonino Federici, tecnico delle laziali, schiera Gatto al palleggio, Gioia opposto, Liguori e Kranner in banda, Guidozzi e Corvese centrali, Lorenzini libero.
Il primo set è punto-a-punto fin dai primi scambi. Peluso e Gatto coinvolgono spesso le proprie centrali preferendo un gioco veloce. Sul 18-18 le ospiti provano ad allungare (18-21) ma Scafati riacciuffa il pari a quota 24. Sono Corvese (20 pt) e Gioia a trovare lo spunto decisivo e a chiudere il primo parziale sul 24-26.

Nel secondo set le gialloblu, evidentemente segnate dalla beffarda chiusura del gioco d’apertura, lasciano l’iniziativa nelle mani delle ospiti che trovano in Gioia (22 pt), Liguori (18 pt) e Corvese affidabili terminali offensivi. Il monologo laziale si conclude con eloquente 11-25.
Sotto di due set, la Givova ritrova verve, lucidità e spinta offensiva. L’ingresso di Valdes Perez restituisce linfa agli attacchi gialloblu. Scafati chiude i due time-out tecnici in vantaggio di due lunghezze (8-6, 16-14) ed è abile a conservare il gap fino al termine del parziale (25-23).
Nuovamente in partita e sospinte dalle note di “Try” le ragazze di Meneghetti sfoderano un quarto set da antologia. Moretti e Caputo (14 pt) sono pressoché perfette in seconda linea, Valdes Perez (13 pt) martella incessantemente da posto 4, Vinaccia respinge, tocca e mura tutto ciò che passa dalle sue parti e capitan Ricciardi (11 pt), ottimamente imbeccata dalla regia illuminata di Elisa Peluso, è una sentenza in fast. Quando anche Anna Pericolo si iscrive a tabellino, la Givova si porta sul +4 (20-16) mantenendo il margine di sicurezza fino al 25-21 conclusivo.
Si va al tie-break. Le gialloblu ne hanno di più e sbagliano meno: al cambio campo sono in vantaggio di 6 lunghezze (8-2). Aprilia prova ad abbozzare un tentativo di rimonta abilmente respinto al mittente: è una “7” verso zona 5 di Ketty Vinaccia a chiudere i conti sul 15-7.
La festa può avere inizio.

Antonio Villani
Ufficio Stampa
ASD Volley Scafati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares