Vocesport.com
Home

SECONDA VITTORIA CONSECUTIVA DEL SAN GIORGIO CON CAPECE INVIOLATO

debiaserealforiosangiorgioREAL FORIO – SAN GIORGIO 0 – 1

REAL FORIO: Verde, Di Dato, Mora, Calise, V. De Luise, Sannino, De Felice, Trofa, C. Saurino (31´st Conte), G. Saurino, M. Vitagliano. Non entrati: Di Massa, Iacono, Mazzella, M. De Luise, Trani, Mazzella. Allenatore, Impagliazzo

SAN GIORGIO: Capece, Parisi, Di Tommaso, Cassandro, Aliperti, S. Vitagliano, Signorelli, Porcaro, D´Andrea (13´st Corace), Napolitano (32´st De Biase), Esposito (27´st Auriemma). Allenatore, Sarnataro

ARBITRO: Garofalo di Torre del Greco; assistenti: Vitale di Salerno e Izzo di Torre del Greco

RETE: 90´ De Biase

NOTE: giornata estiva con turisti in spiaggia a prendere il sole in costume; spettatori presenti circa 150; ammoniti: Mora (RF), Aliperta, S. Vitagliano, Signorelli, Napolitano (SG); espulsi, al 10´st M. Vitagliano con rosso diretto e al 92´ Di Dato per doppia ammonizione; angoli 6-5 per Forio; recupero 0´pt, 3´st

Forio d´Ischia 15 ottobre –

Seconda vittoria consecutiva senza subire gol dopo il successo casalingo con la Sessana. Il San Giorgio non si ferma più, espugna il “Calise” di Forio e sale a 12 punti; quattro vittorie e due sconfitte nelle prime sei giornate di campionato. Un ruolino di marcia che testimonia il buon avvio della squadra di Sarnataro dopo il flop casalingo, all´esordio, in casa con la Virtus Volla e la poco fortunata trasferta al Giraud contro la corazzata Savoia e, con i prossimi tre impegni (Neapolis, Pimonte e Mariglianese, il primo e il terzo tra le mura di casa) alla portata del ragazzi del presidente Fico. La strada che lo scorso anno portò ai play off nazionali è stata imboccata di buona lena dalla rinnovata formazione granata. Non è stata una bella partita quella disputata al riva al mare di Forio agli ordini del mediocre Garofalo di Torre del Greco coadiuvato da due assistenti sulla stessa caratura del fischietto torrese. Quando si riesce a portare via i tre punti da una gara poco entusiasmante, per giunta su in´isola lontano da casa, significa che la squadra c´è e che i ragazzi hanno voglia e fama di disputare una buona annata. Iniziano gli uomini di Impagliazzo a farsi vedere dalle parti di Capece: all´11´ Ciro Saurino su punizione dai 30 metri centra la barriera, riprende Di Dato e mette a lato della porta. Cinque minuti dopo il Pepe di Sarnataro deve uscire prepotentemente sul vertice sinistro dell´area per allontanare di piede la seria minaccia portata da C.Saurino. Al 21´ è la volta della squadra arrivata dal continente: Sasà Vitagliano imbecca D´Andrea in area a pochi passi dal portiere, De Luise alle sue spallo lo ostacolo e lo mette a terra; per il signor Garofalo è tutto regolare e l´azione termina tra le braccia di Verde. Al 39´ il Real va vicinissimo al vantaggio con G.L.Saurino solo nell´area piccola; il colpo di testa del fantasista bianco vede si stampa sul montante e grazia Capece. Al 44´ ancora una grossa opportunità per sbloccare il risultato, questa volta è Trofa con un fendente rasoterra dalla destra a pochi metri dal fondo; la palla passa di poco a lato del secondo palo. Le squadre vanno a riposo con il doppio zero dopo 45 minuti non proprio brillanti. Al ritorno in campo i ragazzi di Impagliazzo riprendono da dove avevano lasciato; all´11´ un gran tiro di De Felice dalla destra impegna Capece a mettere in angolo con un balzo felino nel sette alla sua sinistra; sul conseguente tiro dalla bandierina è ancora Pepe ad elevarsi nel mucchio davanti alla porta allontanando con i pugni. Al 10´ Mario Vitagliano si becca un rosso diretto per una entrata non proprio carina sul diretto avversario e per la squadra di Impagliazzo inizia la salita con un uomo in meno. Al 13´ Sarnataro chiama in panchina D´Andrea e butta nella mischia Corace tenuto fino a quel momento gelosamente seduto al suo fianco. La partita si rivitalizza di colpo e il San Giorgio nel giro di pochi minuti mette fuori gli artigli e apre le danze. Un giro di orologio e il nuovo entrato con una fiondata dal limite mette di poco oltre la traversa di Verde. Il San Giorgio continua il pressing ed è ancora Corace a mettere a lato dal limite. Al 16´ Sasà Vitagliano sgancia un fendente dal limite, Verde respinge con i pugni, si avventa sulla palla Signorelli in sospetta posizione di fuori gioco, il secondo assistente alza la bandierina e l´azione sfuma. Al 21´ si fa vedere di nuovo il Forio con una rasoiata di Trofa (il migliore dei suoi) dal vertice destro dell´area piccola; la palla sfiora di poco la base del secondo palo con G.L. Saurino che arriva con un attimo di ritardo con la scivolata per spingere in rete. Al 32´ esce Napolitano e varca la linea laterale De Biase. Sarnataro dispone in campo un 4-3-3 con il nuovo entrato, Corace e Signorelli in prima linea, l´unico modo per tentare seriamente di portare a casa i tre punti. Al 39´ S. Vitagliano batte una punizione dalla trequarti con un avversario che rimpalla ad un passo la sfera; l´ex giacchetta nera di Torre non fischia ne ammonisce il foriano favorendo il contropiede in direzione casa Capece; il Pepe granata annulla il serio pericolo respingendo a terra nell´angolino alla sua destra mettendo oltre la linea laterale. Una leggerezza dell´arbitro e una furbata dei locali che avrebbe potuto costare cara al San Giorgio. Al 45´ esce il coniglio dal cilindro del prestigiatore De Biase che accetta di buon grado l´assist dalla destra di Porcaro all´altezza del dischetto; il numero 16 controlla la palla e la scaglia alle spalle di Verde regalando al San Giorgio tre punti importanti per proseguire la sua corsa verso l´alta classifica. Braccia la cielo delle maglie granata che invadano la panchina di Sarnataro con un grosso abbraccio di liberazione. Domenica mattina al Paudice…è un altro giorno, anzi, giornata con l´arrivo del Neapolis e con altri tre punti nel mirino.

Dall´Ufficio Stampa ASD San Giorgio

Fonte: Giacomo Di Sarno

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares