Vocesport.com
Home

NEW VOLLEY EBURUM EBOLI-INDOMITA SALERNO 2-3

eboli-indomita2SERIE C MASCHILE – PRIMA GIORNATA

NEW VOLLEY EBURUM EBOLI-INDOMITA SALERNO 2-3
(25-13, 23-25, 26-24, 18-25, 15-17)
EBOLI: Boninfante, Ferullo, Fulgione, Gallotta A., Gallotta D., Gallotta L., Giarletta, Pesca, Polisciano, Visconti, Volzone, Letteriello (L). All. Sgritta
INDOMITA SALERNO: Autuori 1, Califano 1, Catone 8, Colace, Morriello 2, Pagano M. 13, Rainone 7, Scariati 6, Tescione 13, Zaccaria 12, Del Gaizo (L). All.Tescione

Eboli. Prima partita e prima vittoria per l’Indomita maschile che all’esordio in campionato vince al tie break in casa del New Volley Eburum. Un successo sofferto ma fortemente voluto da Pagano e compagni che, dopo un avvio difficile, hanno recuperato, completando la rimonta in un infuocato quinto set. A inizio match, coach Tescione, privo dello squalificato Penna, sceglie Colace palleggiatore, Califano opposto, Scariati e Zaccaria di banda, Catone e Rainone centrali con Del Gaizo libero. Dopo un avvio equilibrato nel primo set, la squadra di casa con un break di 11-0 scappa via e approfittando dei tanti errori dell’Indomita sia in fase di ricezione sia in attacco chiude senza problemi, volando sulle ali dell’entusiasmo, fino al 25-13 finale. Il secondo set inizia nel segno dell’equilibrio con l’Indomita, con Morriello e Pagano in campo al posto di Colace e Califano, che lotta su ogni pallone. Sul 7 pari due errori in ricezione e uno in attacco consentono all’Eboli di allungare. Al timeout tecnico si arriva così con i padroni di casa in vantaggio 12-7. Coach Tescione allora inserisce al posto di Scariati Enrico Tescione per assicurare maggiore equilibrio in fase di ricezione. Il muro non è molto incisivo ma con grinta e carattere l’Indomita rosicchia punto dopo punto il vantaggio dei padroni di casa trovando la parità a quota 17. Equilibrio fino al 22 pari, poi un primo tempo di Catone e un attacco di Zaccaria regalano all’Indomita due set point. Annullato il primo, Eboli cede 23-25. Il terzo set inizia subito con Zaccaria al servizio che manda in crisi la ricezione ebolitana e Indomita avanti subito 3-0. L’Indomita cresce in tutti i fondamentali e prova a scappare via, 9-3. Eboli approfitta di un leggero calo e si riporta sotto di uno, 9-10. Ma è solo un attimo, l’Indomita fa male agli avversari e si porta sul 18-13. Sono ben quattro i setpoint per l’Indomita annullati clamorosamente dai padroni di casa che poi, con due muri consecutivi dell’ex Pesca, si aggiudicano il set 26-24. Sotto di un set, l’Indomita riesce, però, a riorganizzarsi e a reagire. Dopo un avvio equilibrato Tescione e compagni recuperano tre punti e con un muro di Catone vanno al time out tecnico avanti di due. E’ al servizio che l’Indomita è incisiva e vola sul 19-12. Eboli sembra calare anche un po’ fisicamente e per l’Indomita punto dopo punto è facile chiudere il set 25-18. Si va al tie break. Zaccaria al servizio e Tescione in attacco portano subito l’Indomita avanti 3-0. L’Eboli si ricompatta e torna avanti di uno. E’ un tie break emozionante, si gioca punto a punto. Eboli spreca un matchpoint, l’Indomita ringrazia e con un muro di Morriello chiude 17-15, conquistando il primo successo della stagione. Sabato prossimo esordio casalingo per Pagano e compagni che alla Senatore alle 19.30 ospiteranno il Colle Aminei.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares