Vocesport.com
Home

S.GIORGIO PRESENTAZIONE DEL REAL FORIO AVVERSARIO DI SABATO AL CALISE

versosangiorgiorealforioCorreva l´anno 2014, per l´esattezza il 16 novembre, alla 10^ giornata di andata del campionato di Eccellenza edizione 2014/2015 quando il San Giorgio sbarcava per l´ultima volta sull´isola verde per incontrare l´allora nascente Real Forio approdato direttamente nel massimo campionato regionale dilettanti con il titolo sportivo dell´Atletico Casalnuovo, denominazione sociale ancora riconosciuta dalla federazione tranne che per i tifosi, giornalisti e addetti ai lavori per i quali la squadra foriana si chiama Real Forio, la prima squadra che rappresenta la cittadina ai piedi del Torrione al posto dell´allora retrocesso in Promozione Florigium nello spareggio play out al Paudice proprio con il San Giorgio nel campionato precedente. 23 mesi, quasi 2 anni, esattamente 169 giorni quando sabato pomeriggio nell´anticipo della 6^ giornata di andata del corrente campionato, i colori granata scenderanno al Calise per incrociare la formazione di mister Impagliazzo e dell´ex Napoli Nicola Mora. L´ultima volta che il San Giorgio calpestò il suolo isolano fu contro il novello Real Forio sul sintetico del Patalano di Lacco Ameno essendo il Calise rimasto la casa del Florigium. Era per il San Giorgio, il torneo 2014/15 una anno molto tormentato che vide alternarsi sulla panchina granata ben 5 allenatori nell´arco della stagione fortunatamente conclusasi con la riconferma in Eccellenza: Petrone (2 giornate), Tessitore (4 giornate), De Girolamo (4 giornate), Matrullo (9 giornate) e infine Pascucci (11 giornate) che accompagnò la squadra alla salvezza. Dal Patalano di Lacco Ameno, con De Girolamo in panchina nella sua ultima esperienza uscì sconfitto per 1 a 0 con il gol di Magaddino al 9´ della ripresa, appena 4 minuti dopo essersi alzato dalla panchina per sostituire Calise nella sua prima apparizione in campionato dopo un lungo infortunio. Da quel giorno la squadra della Città di Troisi si è tenuta lontano dalla maggiore isola del golfo di Napoli per volontà di Giove Pluvio che le impedì di salpare dal Molo di Massa alle 8,40 del 2 Novembre 2015 per le avverse condizioni del mare che impedì ad ogni mezzo nautico (vaporetti e aliscafi) di prendere il largo. Dopo che il dirigente responsabile si fece rilasciare dalla Capitaneria di Porto un attestato, perfino con bollo, che certificava la mancata partenza dal porto di Napoli di qualsiasi natante, la squadra fece ritorno a casa in attesa che il Comitato fissasse la data del recupero. Invece avvenne quello che nessuno si aspettava. Invece una decisione ingiusta e grottesca arrivò dal 3^ piano di via Sant´Anna alle Paludi prima dal Giudice Sportivo di primo grado che diede al San Giorgio la perdita della gara per 3 a 0, un punto di penalizzazione per rinuncia e 1000 euro di multa (500 di ammenda e 500 per mancato incasso). Il grottesco e l´inspiegabile arrivò dalla sentenza “della commissione di appello alla vigilia della partita di ritorno al Paudice appena (sic) 4 mesi dopo la presentazione del reclamo del San Giorgio che confermo´ dal quanto inflitto dal Giudice sportivo revocando però i 1000 euro di multa. Una sentenza tanto contraddittoria quanto inspiegabile e dal sapore di contentino per addolcire la pillola. Ribadita la perdita della gara con un punto di penalizzazione per rinuncia e revocata l´ammenda prevista dal regolamento per la rinunzia. Una decisione che solo i cervelloni (si fa per dire) della giustizia del Comitato Campano ne conoscono la “logica”.
Sabato pomeriggio, tempo permettendo, il San Giorgio sbarca al porto d´Ischia, percorrerà i 12 chilometri in pullman per scendere sul manto sintetico del Calise per ritrovare la squadra di Impagliazzo reduce dal pareggio di Brusciano contro la Mariglianese dopo un buon avvio di campionato nelle prime 5 giornate con 2 vittorie (1 in casa, 4 a 1 con il Pimonte e 1 in trasferta con il Neapolis), 2 pareggi (5 a 5 in casa con la Sessana nella prima giornata e 1 a 1 a Brusciano con la Mariglianese), 1 sconfitta, 2 a 1 a Casalnuovo); 13 gol fatti e 9 subiticon 8 punti in classifica a ridosso con la squadra di Sarnataro che la precede di una lunghezza. Quella di sabato, sarà una partita difficile da prendere con le molle e molta grinta e determinazione dai parte dei ragazzi del Presidente Fico se vogliono lasciare il Calise con un risultato positivo. Sulle isole non è mai facile affrontare le squadra e nel caso del Forio lo è ancora di più considerando che gli uomini di Impagliazzo vengono da una trasferta con risultato positivo schierando una formazione di emergenza lasciando a casa parecchi infortunati. La mancanza di Chiaiese (in panchina solo per fare presenza), Fiorentino, Arcamone, Ruggiero, Fanelli, Mazzella, Iacono e in extremis Gianluca Saurino il capocannoniere dello scorso campionato, sono assenze che metterebbero in difficoltà qualsiasi allenatore, per cui, Impagliazzo è stato costretto a dare spazio al ´99 Massimo De Luise sin dal primo minuto mandando in campo un under i più dei canonici tre previsti dal regolamento. A Brusciano il Real si è schierato con un 3-5-2 con l´ex Napoli Nicola Mora, Calise e Di Dato davanti al portiere Verde; a centrocampo un quintetto formato da Sannino, Trofa, Ciro Sannino, V. De Luise e Vitagliano; in prima linea l´inedita coppia di giovanissimi De Felice-M. De Luise. Nonostante l´under in più, i bianco verdi non hanno sofferto più di tanto contro l´arcigna Mariglianese recuperando l´iniziale svantaggio dopo appena 3 minuti di gioco facendosi sorprendere su di un calcio di punizione battuto furbamente e rapidamente dagli avversari. La rimonta sotto una pioggia torrenziale che impediva di giocare palla a terra, avveniva dopo 25´ minuti dopo con Massimo De Luise con un pressing asfissiante dopo aver fallito diverse occasioni, la più ghiotta su calcio di punizione dello specialista Nicola Mora. Considerata la lunga lista di assenti, il punto portato via da Brusciano non è da buttare in primis perché fa muovere la classifica e poi conferma la determinazione e la voglia di combattere palla su palla dei foriani. Mister Impagliazzo, nel dopo partita, si è detto fiducioso di recuperare forze fresche dagli infortunati dopo il ritorno di Coppa Italia tra le mura di casa contro il Real Albanova partendo da un rassicurante 0 – 4 dell´andata.

Dall´Ufficio Stampa ASD San Giorgio 1926

Fonte: Giacomo Di Sarno

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares