Vocesport.com
Home

Per l’Aversa un pari agrodolce, Chianese: “Nel secondo tempo avremmo meritato di vincere”

chianese-315x210Con il pareggio per 1-1 contro la Sarnese l’Aversa Normanna di mister Mauro Chianese è riuscita a conquistare il terzo risultato utile consecutivo. Dopo le vittorie con Roccella e Sersale è arrivato un punto che comunque muove la classifica e permette ai ragazzi granata del presidente Giovanni Spezzaferri di essere ad appena un punto da quel Pomigliano che oggi rappresenta l’ultima squadra della zona play off. Ma è chiaro che è prestissimo per guardare la classifica e quindi nonostante il pari conquistato solamente a 15 minuti dalla fine dell’incontro l’allenatore dell’Aversa non è comunque soddisfatto del risultato: “Sono dispiaciuto per non aver vinto questa partita veramente importante per noi. Davanti ai nostri tifosi nel secondo tempo abbiamo costruito veramente tanto e probabilmente avremmo meritato i tre punti messi in palio. Ci sono state almeno 3 palle gol nitidissime che però non siamo riusciti a concretizzare e alla fine il risultato di 1-1 ci sta anche molto stretto. Purtroppo ancora una volta ci siamo trovati di fronte un portiere fortissimo. Penso che quello della Sarnese sia uno dei migliori di tutto il girone e probabilmente di una categoria superiore. Per questo motivo alla fine devo solamente ringraziare i miei ragazzi per l’impegno profuso in campo perché con prestazioni simili riusciremo a fare grandi cose”. Il tecnico ex Salernitana parla poi anche del primo tempo sotto tono. Una prima frazione di gioco che ha permesso alla Sarnese di passare in vantaggio e poi di amministrare bene senza subire troppo gli attacchi normanni: “Abbiamo sbagliato troppo nel primo tempo e non sono contento della gara di Coulibaly che nelle gare ufficiali pecca ancora di inesperienza e di gioventù ma sono sicuro di una cosa: tra qualche settimana diventerà il punto fermo di questa squadra. Come lui anche altri miei calciatori sono alla prima esperienza in un campionato impegnativo come questo di Serie D. Da queste sfide imparano tanto e serviranno per il futuro. Purtroppo ad oggi soffriamo ancora troppo le squadre che si difendono bene e che ripartono in contropiede facendoti male. Dobbiamo migliorare su questo aspetto ma il cammino è quello giusto”.

fontE: sport casertano

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares