Vocesport.com
Home

“I gemelli del goal” separati per stato di necessità

dsc_3715Insieme lo scorso anno sono stati in grado di realizzare 30 goal, valsi la permanenza della Salernitana in serie B all’esito del play-out disputato con il Lanciano. Assunti a fondamenta da cui ripartire e ricostruire le fortune dell’attuale campionato, i due “gemelli del goal” sono stati nuovamente separati dal rettangolo verde. La divisione risalente alla gara di Cesena ove nell’occasione mister Sannino preferì privarsi di entrambi i calciatori, s’è nuovamente verificata per “stato di necessità” Domenica scorsa allorquando il tecnico di Ottaviano ha fatto ricadere la scelta di Rosina quale partner di Coda, inserendo a centrocampo un’attaccante, nella fattispecie Improta, capace di ricoprire tutta la corsia di destra, fungendo in gran parte della gara da terzino aggiunto in una difesa a cinque. Sannino è stato dunque costretto a non impiegare l’attaccante di Torre Annunziata, preferendo affiancare a Coda, maggiormente proteso al lavoro di sponda, quel Rosina a cui il tecnico granata mostra di non voler mai rinunciare. Al momento tale alternanza appare essere necessaria al fine di assicurare il conseguimento di quella continuità di risultati utili alla squadra per stabilirsi in zone di classifica più nobili. Ad assetto consolidato, Coda e Donnarumma torneranno a giocare supportati da Rosina, ma prima che ciò si verifichi nuovamente sarà necessario che Sannino conferisca con il lavoro quotidiano, quell’assetto di gioco risultante essere maggiormente funzionale a sopportare e supportare una coppia “pesante” in tutti i sensi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares