Vocesport.com
Home

Pimonte, ancora una sconfitta

pimonte-scudo-302x300La pioggia incessante caduta per tutta la notte ha reso il Calise a limite della praticabilità, ma il manto sintetico assorbe bene ed al fischio d’inizio non ci sono difficoltà. Dopo una fase di studio ove non si registrano azioni degne di nota, si arriva al 12’ quando Gazzaneo manda in area dalla destra, Sannino nel tentativo di allontanare riesce solo a sfiorare prolungando la traettoria e creando un perfetto assist per l’accorrente Carnicelli, il cui colpo di testa finisce nel sette e per Verde non c’è scampo. Al 18’ un tentativo di Mora su calcio da fermo, palla alta sulla traversa. Al 20’ Capitan Basso nell’uscire palla a piede si fa soffiare la sfera da Calise, il passaggio per De Felice a limite area, tiro nell’angolo destro dove Amodio non arriva. Passa un solo minuto ed il Forio passa addirittura in vantaggio, ancora con un tiro da limite area, il destro di Saurino Gianluca incontra il piede di Capogrosso che nel tentativo di intercettare è sfortunato e mette il suo portiere fuori causa. Il Pimonte non ci sta ed abbozza una reazione. Al 28’ Carnicelli è placcato a limite area da Calise, il susseguente calcio di punizione risulta alto. Lo stesso Carnicelli un minuto dopo va giù in area, l’arbitro lascia proseguire. Al 32’ Mascolo serve in area Basso, ma il colpo di testa del Capitano è debole e facile preda dei difensori. Al 40’ Romano tiene palla nella sua metà campo, la protegge e poi decide che è il momento di fare la “cazzata”, passaggio ad Amodio con De Felice che aspettava proprio questo e davanti al portiere, ringrazia e mette dentro. Al 43’ Basso riceve fuori area e manda un sinistro che viene deviato da Sannino, la palla è indirizzata nell’angolo alla sinistra di Verde, sembra entrare ma il portiere compie un’autentica prodezza e devia in angolo. Si chiude una prima parte di gara che sembrava essere iniziata bene ma è che invece è risultata letale. Ma il secondo tempo inizia ancora peggio. Renzo Ayara ferma De Felice in modo falloso a limite area, l’arbitro ravvede gli estremi per l’espulsione, Pimonte sotto di due gol e di un uomo già dal 2’ della ripresa. Al 9’ arriva anche la botta finale del quarto gol, palla in area per Vitagliano che da due passi batte ancora Amodio e sigilla cosi con il gol una magnifica prestazione. Da questo momento si assiste ad una gara abulica, il Forio è domo, al Pimonte non basta la buona volontà. La girandola di sostituzioni, da parte di mister Durazzo per tentare qualche ulteriore mossa che possa servire almeno a limitare il passivo non produce effetti e così gli isolani conquistano la loro seconda vittoria nel giro di sette giorni. Nulla di importante accade fino al fischio finale dell’arbitro. Di solito a questo punto ci dovrebbero essere le mie considerazioni finali. Oggi no, la gara è appena terminata, potrei scrivere cose non veritiere e preferisco limitare il mio articolo alla sola cronaca della gara. Nino Lucarelli

fontE; sito pimonte

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares