Vocesport.com
Home

Gelbison prima vittoria al “Morra”

logo_gelbisonLa Gelbison chiude la quinta giornata di campionato con la prima vittoria al “Morra”. I rossoblu hanno avuto la meglio sulla formazione del Madrepietra Daunia, compagine di Apricena in provincia di Foggia, giunta a Vallo della Lucania con l’obiettivo di far punti dopo due sconfitte consecutive. La Gelbison, forte anche del nuovo acquisto, il difensore D’Orsi, si presenta con il consueto modulo 3-4-3, vogliosa di dare seguito alla vittoria esterna di Ciampino. Tuttavia, sono gli ospiti a partire meglio ed al 19′ Ciranna, per il Madrepietra Daunia, spara alto dai 25 metri. Stessa sorte capita al suo compagno di squadra Gerardi al 22′. La risposta della Gelbison si limita ad un paio di calci piazzati che non trovano la porta. Al 38′ la migliore occasione del primo tempo, sempre per la formazione foggiana: ci vuole un super D’Agostino a deviare in angolo un tiro scoccato dal limite dell’area piccola. Al 40′ il Madrepietra rimane in dieci: sugli sviluppi di un corner, Pastore rifila una gomitata a Giordano, il collaboratore di linea vede tutto e l’arbitro espelle l’attaccante. La ripresa vede la Gelbison presentarsi in campo in maniera diversa, disposta tatticamente con un 4-3-1-2. Alfonso Pepe (oggi in tribuna perchè squalificato) avanza il capitano Manzillo a centrocampo con Cammarota e De Feo ai lati e Passaro vertice avanzato del rombo di centrocampo. Al minuto numero dieci la Gelbison passa in vantaggio: Cappiello, di testa all’interno dell’area piccola, finalizza nel migliore dei modi un’azione corale dei rossoblù, con Manzillo che serviva sull’out di destra Passaro il quale forniva l’assist perfetto per l’attaccante rossoblu. Maggio al dodicesimo, all’interno dei 16 metri, si divora il colpo del k.o. aprendo troppo il piatto sinistro con il pallone che termina sul fondo a portiere praticamente battuto. La Gelbison continua a premere e al 18′ Cappiello in acrobazia, colpendo magistralmente al volo di destro, raddoppia sugli sviluppi di un corner. Al 21′ Passaro chiude i giochi siglando il 3 a 0, con Cappiello questa volta in versione assist-man. L’ultima emozione per i vallesi la regala Maggio, che col mancino, su piazzato dai 25 metri saggia i riflessi di Di Donato. Dopo 3′ di recupero, finisce il match.

GELBISON: D’Agostino, D’Orsi, Giordano, Cammarota, De Feo, Manzillo (K), Perillo (6’st Ferraioli), Mejiri, Cappiello (32’st Di Fraia), Maggio, Yeboah (24’pt Passaro). A disp.: Faggiano, De Marco, Donnantuoni, Pecora, Gisonni, Falco. All.: Marco La Greca
MADREPIETRA DAUNIA: Di Donato, De Sio (12’st Quatrana), Valido, Daleno, Di Maio, Patacchiola, De Luca, Pontillo (15’st Ciaramelletti), Pastore, Gerardi (42’pt Cioffi), Ciranna. A disp.: Caggiano, Carbone, Boskovic, Montuori, Romanelli, Basso. All.: Severo De Felice
MARCATORI: 10’st Cappiello (G), 18’st Cappiello (G), 21’st Passaro (G).
ARBITRO: Salama di Ostia Lido
ASSISTENTI: Mazzuoccolo di Nola – De Falco di Nola
NOTE – Ammoniti: De Sio, Maggio, Patacchiola. Espulsi: 40’pt Pastore (M). Angoli: 6-2. Recupero: 1’pt, 3’st. Temp: 20° C. Spettatori: 500 circa.
CRONACA.

fontE: sito gelbison

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares