Vocesport.com
Home

Ischia ad un passo dal baratro.

ischiaNuvoloni all’orizzonte per l’Ischia che rischia di sparire dal panorama calcistico italiano dopo aver dovuto digerire la stagione in Lega Pro che si è conclusa qualche mese fa. Un’estate di trattative, gruppi che hanno manifestato interesse, ma alla fine un nulla di fatto con la scadenza del 26 luglio che si avvicina e con margini di risoluzione che si allontanano sempre di più. L’ultimo in ordine di tempo, il gruppo Scibilia, ormai si è ritirato dalla trattativa per l’acquisto dell’Ischia che adesso è piombata in una crisi nera. Entro martedì si deve completare l’iscrizione alla prossima serie D ma in questo momento al capezzale dei gialloblù non è rimasto più nessuno. Martedì, peraltro giorni di festa per la realtà isolana, potrebbe anche essere quello più triste, un addio che si manifesterebbe tra il menefreghismo generale. Sembrava tutto fatto col gruppo Scibilia con il quale c’è stato più di un incontro e più di una richiesta esaudita. I documenti contabili sono anche stati raccolti e consegnati dalla società isolana, il gruppo ha firmato altra documentazione di rito per arrivare alla conclusione del passaggio di consegne. Era stato anche richiesto, e concesso dallo stesso sodalizio ischitano, un mandato irrevocabile per la cessione del 100% delle quote a potenziali acquirenti conosciuti dal gruppo Scibilia. La premura della società isolana è stata quella di stabilire una data, il 22 luglio, e un orario, le 15 per incontrare il gruppo acquirente e formalizzare il tutto. Attesa vana perchè nessuno si è fatto vedere, ragion per cui, la trattativa è decaduta. Nuvoloni sulla testa dell’Ischia, ma la società conserva una speranza e per questo si è adoperata per disporre, ai fini della presentazione, del ricorso in Covisod, con l’auspicio che entro il 26, si possano individuare imprenditori in condizioni di iscrivere e proseguire la vita sportiva della gloriosa società isolana.

fontE: tuttoturris/ottopagine

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares