Vocesport.com
Home

Più Sciaudone che Munari. Sannino pronto a rivalutare l’ex Spezia

sciaudoneDa Spezia con furore. Daniele Sciaudone, colpo da 90 del mercato estivo della Salernitana, era diventato un peso per la Salernitana, che l’aveva strappato alla concorrenza, facendogli sottoscrivere un contratto triennale da oltre trecentomila euro a stagione. L’arrivo a Salerno, seguito da una serie di aspettative, non ha soddisfatto i desiderata del pubblico e della medesima società che decise di privarsene, cedendolo in prestito a La Spezia. L’esordio proprio contro la sua ex squadra con goal che determinò l’esonero di Vincenzo Torrente, colui che lo volle fortemente al suo cospetto. In Liguria Sciaudone ha ritrovato se stesso, diventando un punto fermo della mediana della formazione di mister Di Carlo. La formazione ligure, tuttavia, non ha esercitato il diritto di riscatto, puntando ad ottenere la risoluzione del contratto in essere con la Salernitana per poi proporre al calciatore la spalmatura dell’ingaggio con un vincolo pluriennale. Sciaudone, di rientro dall’esperienza ligure, con Munari sempre più lontano dall’arrivo all’ombra dell’Arechi, potrebbe rappresentare il nuovo e più importante rinforzo a distanza di un anno dal proprio arrivo. Su di lui è pronto a scommetterci Sannino, che ha avuto a disposizione il calciatore durante l’esperienza alle pendici dell’Etna, sicuro di poter fare risvegliare ed esplodere l’esplosività di un talento ancora inespresso a Salerno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares