Vocesport.com
Home

Herculaneum, ecco Evacuo ed Adamo

4b0841c65d28b5cf6fb1c648414537bb-59943-d41d8cd98f00b204e9800998ecf8427eL’Herculaneum continua ad operare sul mercato: dopo i sei acquisti “over” ufficializzati nelle scorse settimane (Sorrentino, Pastore, Poziello, Lopetrone, Baratto e Conte) e le cinque riconferme (Rossi, Costantino, Falanga, Pianese ed El Ouazni), la società ha messo a segno due colpi importantissimi per la prossima Serie D. Pasquale Evacuo ed Emanuele Adamo sono calciatori dell’Herculaneum.

Il sodalizio granata ha voluto fortemente questi due ragazzi (il primo punta centrale classe ’96, il secondo attaccante esterno del ’98) e ha combattuto con almeno una decina di squadre a livello campano e nazionale per accaparrarseli, spendendo anche una cifra importante per il prestito di Adamo dal Foggia Calcio 1920. Pasquale Evacuo ha un passato importante nelle giovanili del Carpi, ha segnato tra Bojano, Bellaria, Vis Pesaro e Isernia, tra Lega Pro e Serie D. Il ragazzo è cresciuto tra il 2011 e il 2013 nella A.S.D. Calcio Reale, scuola calcio di Pompei, il suo potenziale è davvero notevole e la voglia di sfondare tantissima. La stessa voglia che ha Emanuele Adamo, uno dei migliori prospetti in circolazione, seguito da un numero davvero notevole di squadre di quarta serie.

La società e il direttore Marco Mignano hanno fatto di tutto per portare il ragazzo alla corte di Rosario Campana, tecnico che ha sempre apprezzato i giovani, aiutandoli nella loro crescita professionale e nella valorizzazione: grossi passi in avanti per un club che cresce a vista d’occhio, chiamato dall’Inter, uno dei club più antichi e titolati d’Italia per una collaborazione sul settore giovanile e che tratta con il Foggia, storica formazione pugliese. Evacuo ed Adamo rappresentano due colpi di spessore per l’attacco granata, non semplici alternative, ma ragazzi pronti per l’uso, di sicuro affidamento: complimenti per la la bravura e la lungimiranza al direttore sportivo Marco Mignano e alla disponibilità della società capeggiata dalle famiglie Annunziata e Mazzamauro, che dimostrano ancora una volta di voler crescere e di poterlo fare con competenza e passione. Il mercato non è finito qui, servono un altro paio di tasselli “over” e tanti “under” pronti alla causa come Evacuo ed Adamo: Mignano e il vice presidente Renato Mazzamauro sono al lavoro ininterrottamente per completare la squadra entro il 25 luglio, giorno in cui comincia la stagione granata.

Evacuo, quanta voglia – Pasquale Evacuo è un calciatore che vede benissimo la porta, in Serie D ha messo a segno 7 reti nella stagione 2014/2015, stagione più prolifica ad oggi, prima dei trasferimenti a Pesaro e Isernia nella passata stagione: “Sono davvero felice – afferma Evacuo – di aver scelto una piazza importante come Ercolano, che a mio avviso ha tutte le carte in regola per disputare un ottimo campionato. Sono convinto che faremo una grande stagione, penso che l’Herculaneum sia il giusto trampolino di lancio per me, ci sono tutte le condizioni per fare bene. Ringrazio il direttore Mignano e mister Campana per avermi voluto fortemente e la società che mi ha subito mostrato grande disponibilità. Ce la metterò tutta per fare bene, forza granata”.

Adamo, un funambolo per Campana – L’arrivo del promettentissimo Emanuele Adamo in prestito dal Foggia Calcio 1920 è la dimostrazione della crescita graduale dell’A.V. Herculaneum 1924, che ha lottato strenuamente con un nutrito numero di squadre di Serie D per portare a casa le prestazioni dell’esterno d’attacco napoletano. Emanuele è cresciuto nella scuola calcio Boys Posillipo tra il 2013 e il 2015, disputando tre finali playoff, per poi passare prima all’Ischia e poi al Foggia, dove ha giocato da titolare in Coppa Italia con la prima squadra contro il Benevento ed è subentrato, sempre in Coppa Italia, contro la Juve Stabia. Dieci gol segnati in un paio di mesi con la Berretti del Foggia, Emanuele ha grande voglia di stupire e di far bene: “Sono veramente felice – afferma Adamo – di far parte di questo gruppo e di questa bella società. Ho la stima del direttore Mignano e spero di ripagarla sul campo, ho conosciuto una società che mi ha messo subito a mio agio, il presidente Mazzamauro mi ha dato grande affetto. Voglio ripagare la fiducia di tutti e fare bene al mio primo campionato di Serie D, è un’esperienza che voglio vivere al meglio e da protagonista!”.

fontE: notiziario calcio

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares