Vocesport.com
Home

Salernitana: per Lotito, sei una figlia di secondo letto.

presidente lotitoAltro che figlia minore, altro che secondogenito. La Salernitana è frutto di una relazione extraconiugale, lasciata lì a sopravvivere con gli alimenti per puro spirito sportivo di un padre-padrone a cui piace essere elogiato per la sua capacità di seminare a destra ed a manca i propri eredi. Gettata nel dimenticatoio, mandata a spasso senza la camicia, un allenatore, ma tant’è, le viene concesso il dono dell’esistenza, la possibilità di partecipare perchè “ha sempre militato nell’ottanta per cento dei campionati nei bassifondi della Lega Pro” Questo il commento del copatron Lotito, la risposta a chi tempo addietro, non certo oggi (sarebbe troppo facile) ha costatato che oltre il guado tale compagine societaria avrebbe da sola cominciata a scavarsi il solco. Al momento la Salernitana è paragonabile ad un’automobile in panne, le cui ruote girano a vuoto sull’asfalto, consumandosi con l’attrito di giorno in giorno. Allo stesso modo, l’esalazione derivante dal pneumatico sta consumando come un morbo, la pazienza e la passione dei tifosi, stanchi di dovere ringraziare il padre “putativo” per il solo fatto di aver ricevuto la “grazia” della vita. Eppure, qualcuno dovrebbe fare “mea culpa”. Qualcuno, tempo addietro, avrebbe dovuto chiedersi quali fossero le aspirazioni di una società che giunta al limite massimo regolamentare, gira a vuoto e che oltre il guado di una permanenza in cadetteria non può andare. Oggi, chi ha da sempre sollevato dubbi e perplessità su tale vivere alla giornata non si meraviglia dell’attuale divenirie. Peccato che solo in data odierna, a Salerno, qualcuno abbia cominciato ad aprire gli occhi ed a capire che quelle famose “solide realtà” propinate alla piazza, altro non erano che una lesione della storia e della dignità sportiva e sociale. Povera Salernitana: sedotta, abbandonata e figlia di secondo letto, ma solo per Lotito…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares