Vocesport.com
Home

Frattese, Mennitto: “Serie D o Lega Pro, ci faremo trovare pronti. Liquidato il nostro valore aggiunto”

FRATTESEMissione ripescaggio per la Frattese. In questi giorni il club nerostellato del duo Nuzzo-Niutta proverà a sistemare le criticità esistenti (stadio Ianniello e questione penalizzazione) per iniziare la grande scalata. E il direttore sportivo Francesco Mennitto, intervenuto sulle frequenze di Tmw Radio, illustra gli ultimi passi del club e le prossime strategie.

OBIETTIVO RIPESCAGGIO – “La società, forte del campionato brillante fatto, e dell’entusiasmo che cresceva nel tessuto imprenditoriale frattese unito alle ambizioni dei presidenti Nuzzo e Niutta, vuole giocarsi la carta della Lega Pro. Grava il punto di penalizzazione avuto, ma si tratta di una presunzione di responsabilità per illecito commesso da terzi. Con l’avvocato Edoardo Chiacchio, che ci segue dal punto di vista legale, stiamo ragionando su questo e sussiste qualche dubbio. Ma i tesserati della Frattese non sono mai stati coinvolti direttamente nell’indagine Dirty Soccer”.

INCONTRO COL SINDACO DI FRATTA – “E’ stato un incontro interlocutorio. Da quando siamo a Frattamaggiore, il sindaco Del Prete si è sempre reso disponibile a collaborare con la Frattese. Questa società, che ha investito capitali propri mostrando affidabilità, si è guadagnata sul campo la fiducia del tessuto imprenditoriale e politico della città. A prescindere dal discorso ripescaggio, si è chiesto all’amministrazione di coinvolgere nuove forze imprenditoriali. E Fratta esprime realtà importanti che potrebbero consentire a questa società di programmare un futuro solido a breve e medio termine”.

QUESTIONE IANNIELLO – “Finora siamo andati avanti con una convenzione. Stiamo valutando la possibilità di chiedere una gestione della struttura, o andremo avanti con la convenzione. Il sindaco ci ha assicurato che non ci saranno problemi. Ma, del resto, è giusto che l’impianto sia riservato, in via prioritaria, ad una società come la nostra che veicola il nome di Frattamaggiore a livello nazionale. Lunedì inizieranno i lavori per il manto erboso con la ditta Marrone. Ci sono concrete possibilità che il Napoli disputi qui la Youth League, anzi, auspichiamo che questa ipotesi diventi concreta”.

MERCATO – “Per ora stiamo allestendo una rosa per ben figurare in serie D. Dovesse essere Lega Pro, e una flebile speranza c’è, andremo avanti con lo stesso organico e la stessa conduzione tecnica. Siamo convinti che mister Liquidato possa essere il nostro valore aggiunto”.

IL FILM DEL CAMPIONATO – “Col senno di poi, c’è il rammarico di essere arrivati a pochi metri dal traguardo ed aver visto sfumare la realizzazione di un sogno. Ma siamo partiti in ritardo, trovando una situazione non proprio rosea, e il nostro lavoro assume un valore ancora maggiore. Nel momento cruciale del campionato, ci sono stati 2-3 match point e, vuoi per sfortuna, vuoi per due calci di rigore falliti in tre giorni, vuoi per l’abitudine a vincere, abbiamo avuto un po’ il braccino corto. Ma i complimenti vanno anche al Siracusa che nel girone di ritorno ha avuto un ruolino di marcia importante. All’inizio del campionato, ci avremmo messo la firma per arrivare a tre punti dal Siracusa. Abbiamo fatto in casa 17 vittorie e un pareggio ma, nel cammino esterno, una squadra maggiormente esperta e scafata avrebbe portato a casa qualche punto in più in certe partite. E’ il discorso che facevo prima sulla mentalità vincente”.

fontE: notiziarioc alcio

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares