Vocesport.com
Home

Avellino, si scalda il mercato, arriva Perrotta, trattative serrate per Radu e Mitrita

perrottaLa trattativa tra l’Avellino e l’Inter per Ionut Radu è sempre ferma al palo. La volontà della società biancoverde da diversi giorni si scontra con il dubbio del club neroazzurro, da una parte intenzionato a far accrescere l’esperienza del portiere classe ’97 con una cessione a titolo temporaneo e dall’altra bloccato dalla necessità di avere in rosa un vice-Handanovic in caso di possibile partenza di Carrizo.

L’affare non si farà o, se si farà, in tempi poco celeri. Ecco perché l’Avellino nel frattempo si è guardato intorno alla ricerca di un giovane estremo difensore da affiancare a Pierluigi Frattali. A Roma e Torino sono state chieste informazioni per Lorenzo Crisanto e Andrea Zaccagno, mentre nelle ultime ore l’Avellino ha sondato il terreno per Alex Meret, classe ’97 di proprietà dell’Udinese.

Punto fermo della Nazionale Under 19 di Paolo Vanoli, riserva di Karnezis nell’ultima stagione in bianconero e reduce dall’esperienza del raduno nella Nazionale maggiore pre-Europei di Francia, Meret potrebbe giungere in Irpinia con la formula del prestito secco.
Una trattativa in dirittura d’arrivo, l’altra da curare con particolare attenzione. L’asse Avellino-Pescara è più caldo che mai. Dal club abruzzese fresco di promozione in Serie A, la società biancoverde è pronta a ricevere due graditi regali. Per Marco Perrotta è tutto fatto. Il difensore classe ’94, di ritorno in biancoazzurro dopo l’esperienza al Teramo, sarà ceduto all’Avellino a titolo temporaneo con diritto di riscatto.

Particolare la storia di Perrotta, già passato per la Campania tra le fila della Paganese. Il Pescara, nell’estate del 2014, lo aveva lasciato al Teramo riservandosi la possibilità di riacquistarlo in futuro. Il calciatore era in scadenza di contratto e a inizio anno il club del presidente Sebastiani lo ha riportato a casa con un triennale e un futuro già segnato con lo stemma del delfino sul petto. Mancino puro, Perrotta, segnato positivamente dall’esperienza con Zdenek Zeman che spesso lo aggregava dalla Primavera in prima squadra, andrà a riempire la casella sul centro-sinistra attualmente sguarnita.

Bisognerà pazientare, invece, per Alexandru Mitrita. Avellino e Pescara sono in stretto contatto per decidere il futuro dell’esterno d’attacco rumeno corteggiato dai biancoverdi e in uscita dall’Abruzzo alla ricerca di maggiore minutaggio. Il classe ’95, autore del definitivo 3-1 in favore del Pescara nel confronto del 21 maggio disputato al Partenio-Lombardi, è il profilo giusto per il tridente di Mimmo Toscano che può già contare sui riconfermati Benjamin Mokulu e Luigi Castaldo e che presto abbraccerà Leonardo Gatto, in arrivo dall’Atalanta e Idrissa Camarà proveniente dalla Correggese. Come nel caso di Perrotta, l’Avellino punterà a strappare un prestito col diritto di riscatto da far valere a fine campionato.
fontE: tuttoavellino

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares