Vocesport.com
Home

Avellino: niente sintetico al Partenio-Lombardi

stadio partenioL’Avellino è costretto a mandar giù un altro boccone amaro sul fronte Partenio-Lombardi. La società biancoverde attendeva in trepidante attesa importanti novità da Palazzo di Città circa i lavori da attuare sul manto erboso dell’impianto di Via Zoccolari. Nelle intenzioni del presidente Walter Taccone la possibilità di sostituire il prato in erba naturale con uno in sintetico di ultima generazione e successivamente utilizzare il vecchio terreno di gioco per il campo B, che sarebbe dovuto servire da campo di allenamento per le formazioni del settore giovanile.

Occorreva però una risposta dal Comune di Avellino in tempi brevi. Risposta che non è arrivata, anche a causa del momento di difficoltà che sta attraversando la Giunta Foti, quest’ultimo anche alle prese con problemi di salute. Il rischio di vedere calare i titoli di coda sull’era Paolo Foti è concreto anche alla luce del bilancio da approvare a inizio luglio.

L’Avellino, preso atto dell’immobilismo generale e del rischio di non riuscire in tempo a terminare eventuali lavori al Partenio-Lombardi prima dell’esordio in Tim Cup (7 agosto), rinuncerà almeno nell’immediato a usufruire di un manto erboso nuovo di zecca, proseguendo col disputare le gare interne della prossima stagione su quello attualmente a sua disposizione, trasferendosi di volta in volta al Sibilia di Torrette di Mercogliano, per gli allenamenti quotidiani, onde evitare di sollecitare troppo un terreno di gioco che necessiterebbe di lavori di ammodernamento.

fontE: tuttoavellino

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares