Vocesport.com
Home

Salernitana: tutte le strade portano a Roma. Inzaghi resta il candidato number one

Simone-InzaghiVicenda allenatore prioritaria in casa granata: con i tempi lenti, che hanno scandito il ritmo delle ultime due stagioni, la società capitanata dal duo Lotito-Mezzaroma ha già fatto ricadere la scelte sul successore di Leonardo Menichini. Il tecnico di Ponsacco (sul quale pare si sia interessato il Brescia), accetterebbe di buon grado la “convivenza forzata” con Fabiani, a patto di dettare legge in merito alla campagna rafforzamenti. Almeno 10 gli acquisti con la conferma di gran parte dei giocatori sotto contratto ed il riscatto di Odjer: queste le condizioni apposte da Menichini che si siederà al tavolo di concertazione ma solo per pochi istanti, essendo tali richieste alla base del divorzio forzato consumato all’alba della nuova stagione, nonostante il vincolo contrattuale sottoposto ad un rinnovo automatico per effetto di una clausola imposta da Ighli Tare. Il riconfermato d.s. Angelo Mariano Fabiani, si sta muovendo verso altri canali, ma la scelta ricaduta su Torrente rappresenta un precedente non bene augurante per Lotito che confermerà il dirigente nel proprio ruolo, ma di fatto senza conferirgli poteri plenipotenziari. Da scartare l’ipotesi Gregucci, che non bene si è lasciato con Marzo Mezzaroma all’esito della stagione 2013/2014 e quella relativa all’ex trainer del Carpo, Sannino ( il cui budget appare fuori portata). Ecco allora che resta ben salda la candidatura di Simone Inzaghi quale nuovo, possibile allenatore della Salernitana. L’ex attaccante del Piacenza dopo la recente e breve avventura sulla panchina della Lazio, siederà su quella granata non appena Lotito avrà risolto l’enigma per quanto attiene la scelta del nuovo tecnico biancoceleste. Di poi i rinnovi che si apriranno sulla scorta di un incontro di volontà tra le parti all’esito di una serie di incontri da tempo programmati: Bernardini e Nalini restano le priorità in tal senso. Nel contempo dopo l’addio di Gatto, c’è da registrare la fila per Donnarumma e Coda: tante le pretendenti a bussare alle porte di Lotito che dinnanzi ad una proposta “indecente” potrebbe anche decidere di lasciare andare uno dei due punteros granata.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares