Vocesport.com
Home

Odjer, Nalini, Bernardini:priorità ai “superstiti”.Idea Facchin per la porta.

DSC_6650La Salernitana prova a blindare quegli elementi in scadenza che potrebbero costituire per il prossimo campionato di serie B, una base importante su cui ripartire. Priorità ai rinnovi per patron Claudio Lotito al seguito della Nazionale in terra francese ove per ancora poche ore soggiornerà Andrea Nalini: sull’esterno ex Vecomp Verona si sono fiondate Brescia ed Empoli, ma soprattutto il Perugia. L’ingaggio non proprio oneroso ed il costo zero del cartellino appone la “freccia del Nord” in una posizione di assoluto prestigio sulle rotaie di calciomercato. La Salernitana dalla prossima settimana ha in programma un incontro definitivo per apporre nero su bianco e blindare Nalini con un contratto pluriennale a cifre raddoppiate rispetto a quelle esigue fino ad ora corrisposte. Di poi sarà la volta di Odjer per il quale la Lazio interverrà direttamente, facendo valere l’opzione del diritto di riscatto (fissata ad 800.000 euro) fino al prossimo 30 Giugno. Bernardini, invece, si avvarrà per la volontà propria e della stessa proprietà della clausola di rinnovo in automatico apposta sul contratto a condizione (verificatasi) che la Salernitana avesse mantenuto la categoria. Terracciano vivrà ancora un’altra stagione a difesa dei pali (magari da secondo), fungendo da comprimario di un estremo difensore esperto ( nelle ultime ore s’e’ fatto il nome di Davide Facchin del Pavia). Tutto da decifrare il futuro di Rossi (che dovrebbe andare via), Franco e Colombo. Bus, Tounkara e Bagadur sono degli ex (tutt’altro che rimpianti) da tempo. Sciolto l’enigma allenatore, rinnovati  i contratti in scadenza, ci sarà spazio per l’ingaggio di nuovi calciatori. Acquistare e provare a resistere alle tentazioni: in tal senso Alfredo Donnarumma, vincolato da due anni di contratto con il club di via Allende, alla stregua di Coda, sta riscontrando i favori di mezza serie B. Il costo del cartellino, al momento frena i facili entusiasmi delle possibili pretendenti. Con Lotito quale acquirente che gongola, pronto a fare il prezzo, le possibilità che l’ex Teramo possa suo malgrado restare a Salerno sono elevate, a patto che il nuovo allenatore dia delle opportune garanzie tecniche di impiego. Insomma tra voci ed illazioni di mercato,  la speranza è che non si attinga ai “saldi” di fine stagione, meno costosi ma tremendamente “precari” così come dimostrato dalla tribolata stagione ormai agli archivi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares