Vocesport.com
Home

Sciaudone ed il contratto a salire: Lo Spezia preferisce l’incentivo all’esodo di Lotito…

sciaudoneDaniele Sciaudone dopo una seconda parte di stagione entusiasmante con lo Spezia iniziata con il goal da ex (pronti via) all’esordio con la maglia dei liguri proprio contro il suo mentore Torrente, contrattualmente ha fatto già ritorno all’ombra dell’Arechi. Resta, tuttavia, da decifrare il futuro della forte mezz’ala che a Salerno non è riuscito ad ambientarsi ed esprimersi per le proprie potenzialità. Il copatron Lotito in estate blindò il calciatore facendogli sottoscrivere un contratto triennale da oltre duecentomila euro di ingaggio (destinato a salire di anno in anno), intravedendo nell’ex Bari e Catania un investimento per il futuro su cui puntare ad occhi chiusi. La condizione fisica precaria ed il battibecco con Pestrin “en plein air”, hanno condizionato il rendimento di Sciaudone, che in Liguria s’è preso le sue rivincite, diventando un punto fermo del centrocampo di Di Carlo. Ritornato alla base, Sciaudone non è stato riconfermato dallo Spezia che avrebbe potuto esercitare il diritto di riscatto sia in caso di permanenza in B che di passaggio in serie A. Il nodo è dato proprio dal contratto in essere con la Salernitana: Sciaudone è legato al club di via allende da un contratto biennale a cifre importanti, destinate come d’accordi intrapresi tra le parti, a salire d’entità di anno in anno. Tale aspetto frena i liguri che vorrebbero beneficiare di una risoluzione consensuale del negozio giuridico siglato con la Salernitana, per poi apporre sotto contratto il calciatore. In tal senso, la trattativa si complica, dovendo il calciatore trovare un accordo con Lotito (cosa tutt’altro che facile) sull’incentivo all’ esodo. Sciaudone, in particolare, dovrebbe in primis raggiungere un incontro di intenti con il copatron per la corresponsione in suo favore di una “buonuscita”  per poi diventare libero di accasarsi allo Spezia. L’operazione resta alquanto complessa fin dall’inizio. La storia tra Sciaudone e la Salernitana è ancora tutta da definire, resta da valutare se sarà infinita o destinata ad interrompersi prima ancora di cominciare.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares