Vocesport.com
Home

Serie B: il valzer delle panchine

panchina granataDelle diciassette sicure partecipanti al prossimo campionato di Serie B, solo in cinque hanno già chiuso il capitolo allenatore. L’Avellino ripartirà da Toscano, il Vicenza ha confermato Lerda, mentre le tre promosse dalla Lega Pro, Cittadella, Spal e Benevento hanno deciso di proseguire il progetto tecnico affidando nuovamente l’incarico a Venturato, Semplici e Auteri.

Le altre lavorano alacremente per il futuro. La Virtus Entella, salutato Aglietti, punterà su Breda per il quale è pronto un contratto annuale. Il Brescia pare aver convinto Boscaglia a restare, così come il Cesena punterà, probabilmente, ancora su Drago. Il Verona dopo aver seguito Stellone e De Zerbi ha virato deciso su Pecchia, mentre il Bari si è avvicinato a Castori, corteggiato anche dall’Ascoli del presidente Bellini che ha sul suo taccuino anche i nomi di Bisoli, Di Canio e Baroni.

Il Frosinone è indeciso tra l’esperienza di Marino e la voglia di riscatto di Filippo Inzaghi, mentre l’altra retrocessa, il Carpi, rischia di ritrovarsi senza alternative a Castori. Il Perugia si affiderà all’emergente Bucchi, protagonista di una stagione positiva alla guida della Maceratese. Su Prina, ex allenatore dell’Entella, si sono fiondate Ternana e Latina, con quest’ultima in pole. La Pro Vercelli sta sfogliando la sua margherita, ma il petalo più profumato è quello di Longo, in vantaggio su Asta e Grosso.
fontE: tuttoavellino

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares