Vocesport.com
Home

La Due Principati battuta a Roma al tie break. Finalissima in palio martedì 31 maggio in gara-3 a Baronissi

attacco carmen gagliardi centrale P2PLa Due Principati battuta a Roma al tie break. Finalissima in palio martedì 31 maggio in gara-3 a Baronissi
Non bastano la rimonta, il cuore, le unghie. Al fotofinish, al termine di una maratona pallavolistica durata due ore e mezzo, la Due Principati cade al Pala Ford di Roma, al quinto set, in casa del Casal de Pazzi. Ora la serie di semifinale è in parità: 1-1. La qualificazione alla finalissima per la B1 ha bisogno di gara-3, dunque, per essere assegnata. Si deciderà tutto martedì 31 maggio al Pala Irno di Baronissi con fischio d’inizio alle 20.30.
La cronaca – Casal de Pazzi parte contratta e fallosa. La Due Principati, invece, è compatta e molto attenta anche nella correlazione muro-difesa. Soffrono le laziali e sono costrette all’errore più volte, pure con la stellina Pietrini. Poi Armonia scalda il braccio destro e mette giù il settimo e l’ottavo pallone del set. Si va al riposo sul 4-8 ma Baronissi non è sazia e allunga subito alla ripresa: il muro di Abbruzzo e l’errore punto di Gatta valgono il 5-10. Dopo il time chiesto da coach Pintus, arriva pure l’ace di Armonia su Pietrini. Prezioso il punto di capitan Pericolo, il tredicesimo della P2P, utilissime le battute di Caputo che scompaginano la ricezione del Casal de Pazzi e costringono le romane a forzare l’attacco, sbagliandolo. Al secondo tempo imposto, la Due Principati conduce 10-16 ma il primo parziale, come in gara-1, comincia lentamente a cambiare volto e padrone. Il primo controbreak delle capitoline è dietro l’angolo (4-0) e sul 14-17 coach Veglia prova a frenarne l’inerzia interrompendo il gioco. Danno ossigeno l’errore al servizio di Pietrini e l’ace di Gagliardi su Tanase (15-19) ed è perfetto il lungolinea di Caputo (18-22) ma Baronissi subisce un nuovo controbreak, stavolta di 3-0 (21-22). Nonostante il time out di Veglia, i punti consecutivi di Casal de Pazzi diventano 7 e il primo set se l’aggiudicano le padrone di casa per 25-22.
Nel secondo set è subito punto a punto: 8 pari firmato da Armonia e poi nuovo sorpasso P2P, complice l’errore in primo tempo di Martinelli. In questo frangente, la Due Principati fa fatica con tutte le attaccanti e dopo il 14-10 di Casal de Pazzi, coach Veglia è costretto a spendere il suo primo time out. Poi suona la carica Abbruzzo a muro, in coabitazione con Pericolo. C’è luce al centro del campo ma la P2P ci si infila solo un paio di volte con Pericolo. Non basta ancora, perché le ragazze di Roma affilano la battuta e trovano due punti importanti. Coach Veglia risponde dando un po’ di ristoro a Caputo rilevata da Miriam D’Arco sul 18-13 e poi dà un istante di pausa ad Armonia rilevata in seconda linea da Di Napoli (poi di nuovo Armonia). D’Arco infila un punto, ne ottiene un altro in coabitazione con la ricezione di Casal de’Pazzi ma sbaglia la battuta (20-15). Baronissi non molla e racimola due punti (ace Gagliardi). Il 20-17 spinge Pintus al time-out. Si gioca a scacchi e l’inerzia magicamente cambia, come nel primo set. Armonia infila quattro punti consecutivi e la Due Principati scavalla fino al 21-22. Poi sale in cattedra Pericolo e trova due punti dell’ossigeno, il primo a muro e l’altro in pallonetto. Casal de Pazzi annulla il primo set point ma D’Arco, chiamata in causa da del Vaglio nel momento clou, imbuca il pallone che vale il 23-25.
Spalla a spalla anche all’alba del terzo set. La Due Principati guadagna un risicato vantaggio (3-5) e Casal de Pazzi la riacciuffa superandola (8-6). Doppio Pericolo – d’astuzia dietro le spalle del muro e poi di forza, in diagonale – per il 9-10 di Baronissi. Con coraggio e personalità Miriam D’Arco sulle mani del muro dopo una sua invasione a muro (10-11). La Volleyrò però è viva e allunga sul +4 al secondo tempo imposto (16-12). I punti da recuperare (con Ferrieri al palleggio per dar ristoro a del Vaglio) diventano 3 (19-16) quando Pericolo infila un bel diagonale da posto 2. Baronissi è in rimonta: -1 e time out Casal de Pazzi dopo l’ace di Armonia(19-18). La P2P impatta con Abbruzzo a muro ma è subito 21-19 per Roma che poi chiude il terzo set a proprio favore per 25-20.
Il quarto set comincia nel segno di Gagliardi: è formato piovra a muro per il 2-5 e poi mette a segno anche la fast. Pericolo, invece, si produce nell’ace al servizio su Tanase (2-7). Il 6-8, con errore in battuta di Scola, frena il controbreak delle romane di 4-0. Alla seconda interruzione tecnica, il vantaggio della Due Principati è di sei punti (10-16), con tap-in di Abbruzzo. Armonia timbra il 15-20 e il 18-22, Pericolo mette giù il punto del 19-23 e D’Arco il quinto set point. Poi Sbaglia Tanase e la P2P conquista per 20-25 il parziale.
Nel tie break sblocca subito D’Arco per Baronissi ma Casal de Pazzi manda quattro volte a segno Pietrini e sul 4-1 coach Veglia interrompe il gioco. Si cambia campo sull’8-5 per Roma. Poi 10-5, un macigno che coach Veglia prova a spostare dalla metà campo della P2P chiamando time out. Non basta: Casal de Pazzi vince 15-10 e trascina la Due Principati a gara-3, in programma martedì 31 maggio alle ore 20.30 al Pala Irno di Baronissi.

28 maggio 2016 Ufficio Stampa

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares