Vocesport.com
Home

Corsi e….ricorsi storici. Il Lanciano attende il verdetto, la Salernitana prova a staccare i “cerotti”

DSC_2934Il giorno del giudizio: il prossimo 1° Giugno, la Corte di Giustizia Federale del Coni discuterà il ricorso presentato dalla Procura Federale e dalla Procura Generale del Coni. L’avv. Eduardo Chiacchio spera di far valere il principio del ne bis in idem (impossibilità di doppio giudizio su di una medesima fattispecie), al fine di aprire le porte dei play out agli abruzzesi che in caso di esito positivo della lunga vicenda giudiziaria (posta in essere per un difetto di notifica) dovrà fare a meno di Ferrari, Di Francesco e Giandonato. La formazione di mister Maragliuolo attende con fiducia, allenandosi avendo quale unico obiettivo la Salernitana che da parte sua un partner su cui studiare e valutare le contromosse, fino al giorno del giudizio non lo avrà (almeno ufficialmente). Giusto, allora, se non doversoso, concentrarsi sull’aspetto atletico e psicologico della formazione granata: Menichini proverà con l’ausilio dello staff medico a recuperare qualche infortunato. Nella seduta di ieri, s’è fermato anche Nalini. L’esterno ex Vecomp Verona ha subito una botta al ginocchio ma oggi s’è allenato regolarmente. Pienamente recuperato anche il difensore Empereur. Sull’out destro, complice l’assenza di Ceccarelli e quella molto probabile di Colombo, Menichini sarà costretto a dare fiducia a Tuia, con uno tra Rossi e Franco a presidiare la corsia mancina. Out Schiavi per vari acciacchi fisici o almeno così si lascia intendere dalla voce ufficiale della società di via Allende.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares