Vocesport.com
Home

Rimonta cuore e grinta: la Cavese vince i play-off ed ora…

cavese_esultanza_fratta-696x464Contro un avversario che aveva fatto del suo stadio un fortino inespugnabile. Contro un ambiente compatto a sostegno dei padroni di casa. Contro un caldo infernale. Sotto di un gol dopo aver sprecato ghiotte opportunità nei primi minuti di gioco.

La Cavese ha tirato fuori gli artigli a Frattamaggiore, agguantando i supplementari all’ultimo respiro grazie a Peppe Ausiello, autore di un gol da centravanti di razza, su precisa assistenza del capitano Claudio De Rosa.

E all’overtime, sulle ali dell’entusiasmo, Cristian Criniti e Daniele Donnarumma hanno completato la grande rimonta, portando gli aquilotti sul parziale 1-3. Poi l’arbitro, tra lo stupore generale, ha concesso un calcio di rigore che ha permesso alla Frattese di accorciare le distanze e di ritrovare fiducia in una possibile contro-rimonta, forte anche dell’espulsione di Daniele Donnarumma per doppio giallo.

Frattese in 10, Cavese in 9, visto anche il rosso a Maurizio Maraucci e Niko Tommasini per reciproche scorrettezze nel corso dei tempi regolamenti.

Sacrificio e resistenza fino al triplice fischio, con vittoria blindata dal gruppo, col prezioso condimento dei guantoni di un Emanuele Conti “sul pezzo” fino alla fine.

E poi la gioia che esplode nello spogliatoio dello stadio “Pasquale Ianniello” di Frattamaggiore. Festa per mister Emilio Longo che, nonostante una costola incrinata, si gode il meritato abbraccio di un gruppo ritrovato, che ha saputo superare le difficoltà. Concentrazione, impegno e fame di vittoria, ingredienti fondamentali per il blitz a Frattamaggiore.

Ora tocca attendere. In primis gli sviluppi della finale play-off del girone H di Serie D, per comprendere se il Fondi scavalcherà o meno la Cavese nella graduatoria per i possibili ripescaggi. Poi le decisioni del Consiglio Federale relative al probabile nuovo format della Lega Pro e, soprattutto, ai criteri di ammissione alla categoria professionistica.

fontE: sito cavese

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares