Vocesport.com
Home

Bacoli Sibilla, si vola in Promozione

bacoli sibilla“E vissero tutti felici e contenti”, è la frase che chiude ogni favola, ed oggi viene presa in prestito per descrivere la vittoria del Campionato della Bacoli Sibilla 1925: una squadra che al fotofinish giunge a laurearsi Campione con 110 e lode con tanto di plauso accademico. Un’annata lunga quella dei biancoazzurri caratterizzata da momenti difficili che hanno poi favorito la maturazione di un gruppo, che sul campo conquista il primato assoluto.

Biancoazzurri che nel girone di ritorno hanno collezionato solo risultati positivi, non perdendo mai una partita, con un bomber divenuto vero e proprio trascinatore di un gruppo: Marco Mazzeo che ieri ha chiuso in bellezza la stagione arrivando a quota 40 gol dominando in solitaria la classifica marcatori.

Ma in quella che all’inizio abbiamo definito una “favola” c’è anche il vice bomber Franco Palma, che a 35 anni appena compiuti, a Bacoli ha ritrovato quell’entusiasmo che lo ha portato a realizzare da dicembre 2015, ben 15 gol. A completare l’attacco sibillino, definito poi “stellare”, è stato l’arrivo in squadra del brasiliano Anderson De Oliveira, detto “Babù”: calciatore che ha calcato i campi della serie A, e che con estrema umiltà, ha sposato il progetto Bacoli Sibilla 1925, regalando il suo prezioso apporto, sacrificandosi per i suoi compagni e aiutandoli a segnare. Una squadra caratterizzata da tanti giovani importanti: splendido il campionato del difensore Davide Esperimento, cresciuto tanto nel corso di tutta la stagione, conquistando ad ogni partita la maglia da titolare che ha regalato tante belle giocate, Marco Caputo, il centrocampista che con le sue incursioni è stato un’ autentica spina nel fianco per ogni difensore avversario, Gennaro Massa il difensore in grado di correre come una furia da un lato all’altro del campo senza mai fermarsi, Nello D’Auria, che anche se ha trovato poco spazio quest’anno da titolare, in ogni momento che ha potuto giocare ha dato sempre il suo contributo alla squadra, segnando 5 gol, il portiere Gianluigi Del Giudice che con le sue strepitose parate ha salvato la porta sibillina, rendendola un vero e proprio bunker, Stefano Gioiello centrocampista che è ritornato a giocare dopo svariati anni di stop, e che anche se impiegato poco, ha sempre dato il suo contributo alla squadra senza mai farsi trovare impreparato. E poi dopo mesi di stop, legati ad un brutto infortunio, ecco rientrare in campo il giovane attaccante Vincenzo Capuano che ieri dona un assist a Palma che conclude a rete, e poi qualche minuto dopo, arriva il gol anche per lui, esplodendo di gioia per una ritrovata forma atletica e mentale, che gli regalerà nella prossima stagione, tante belle soddisfazioni. Tra i più giovani della squadra ci sono i centrocampisti Gabriele Circelli e Francesco Scamardella, che hanno giocato molto poco, essendo le riserve di lusso di calciatori come Coppola, De Luca, ma che hanno sempre seguito la squadra in ogni allenamento ed in ogni gara essendo sempre pronti all’occorrenza, e va per questo fatto un plauso anche a loro.

Tra i senatori dello spogliatoio biancoazzurro c’è il Capitano Peppe Costagliola, bandiera della Sibilla, che ha guidato con il suo profondo senso di sportività, un gruppo caratterizzato da tanti nomi importanti; il vice capitano Riccardo Zinno, altro calciatore storico della Sibilla, che quest’anno è stato un vero e proprio regista della difesa biancoazzurra; lo “sceriffo” Giovanni Esposito, sempre titolare nel campionato, un difensore, tra i grandi motivatori, che ha aiutato a rendere inviolabile la porta biancoazzurra. Stagione a fasi alterne per un altro simbolo sibillino, Antonio De Luca, un centrocampista, che è stato una spina nel fianco per le difese avversarie, grazie alle sue pericolose incursioni. Grande campionato anche per Gianluca Coppola, un centrocampista, sempre presente come un vero e proprio muro a centrocampo, che ha autenticamente lottato su ogni palla, che giungesse da quelle parti. Ed ancora il centrocampista Biagio Caccavale, un vero e proprio gladiatore, una roccia del centrocampo, che è riuscito a realizzare anche 4 gol. A fine campionato ecco il rientro, dopo un lungo infortunio, che lo aveva tenuto lontano dal campo, il difensore Marco Del Giudice, che appena ritornato nella sua forma di sempre, ha riconquistato la maglia da titolare, regalando nelle ultime partite il suo prezioso apporto alla squadra.

La guida di questa squadra affidata al giovane Mister Gennaro Illiano, può sentirsi soddisfatto alla fine di una lunghissima stagione.

Una Società quella della Bacoli Sibilla 1925 caratterizzata da due trascinatori “puro sangue”: il Presidente Gennaro Capuano e il Vice Presidente Tommaso Carannante.

A fine Campionato colmo di gioia e soddisfazione il Patron Capuano, dichiara: “Questa che abbiamo concluso è stata una lunga annata calcistica, avevamo programmato di vincere questo campionato e abbiamo raggiunto l’obiettivo. Le difficoltà che abbiamo incontrato in questa categoria sono state davvero tante, ma l’importante è aver raggiunto la Promozione diretta. Sono soddisfatto e contento, avevo chiesto ai miei ragazzi di vivere queste ultime partite come delle finali e lo hanno fatto.

Sono dei ragazzi eccezionali, che ringrazio uno per uno, partendo proprio da chi non ha potuto giocare tanto: come Francesco Scamardella, un ragazzo davvero speciale, che pur giocando poco, ha sempre partecipato a tutti gli allenamenti, impegnandosi seriamente per la causa Bacoli Sibilla 1925. Troppo facile lasciare la vittoria del Campionato solo a Marco Mazzeo e ai suoi 40 gol, allora ringrazio davvero di cuore Scamardella per tutta la vita. Colgo l’occasione a questo punto per ringraziare di cuore i calciatori di categoria superiore, che hanno accettato di giocare con noi quest’anno: come Mazzeo, Costagliola, Zinno, De Luca, Caccavale, Palma, De Oliveira, Del Giudice, D’auria, Esperimento, Esposito, che si sono calati in una competizione davvero singolare.

Sono felice del rientro in campo in piena forma di mio figlio, Vincenzo Capuano, che dopo il brutto infortunio che lo ha tenuto lontano dal campo, è ritornato alla grande, oggi ha anche segnato, si impegnato davvero tanto per il suo recupero e sono felice per lui.

Tengo a questo punto a ringraziare anche l’Amministrazione Comunale nella figura del Sindaco, il Dott. Josi Gerardo Della Ragione, che ha creduto fin dal primo momento in questo progetto, senza il suo appoggio davvero non se saremo riusciti ad arrivare dove siamo in questo momento, ci ha seguito sempre in casa e in trasferta, e la vittoria di questo Campionato è anche merito suo. Inoltre ringrazio anche il Vice Presidente Tommaso Carannante, che è stato davvero eccezionale, ha seguito la squadra ogni giorno, è stato vicino ai ragazzi, sostenendoli, per me ha svolto un ruolo determinante. Puntiamo per il prossimo anno a costruire una squadra competitiva, che ci permetta di svolgere un Campionato di Promozione ad alti livelli”.

Lo stesso Vice Presidente Tommaso Carannante, dichiara: “Sono stati per me dei ragazzi stupendi dal primo all’ultimo, nonostante le difficoltà che abbiamo avuto nel corso della stagione, non hanno mai mollato, sono stati davvero tutti dei veri professionisti, e li ringrazio profondamente. Colgo l’occasione per fare i miei ringraziamenti a tutto lo staff della società, ed anche all’Amministrazione comunale che ci è stata molto vicino e che ha creduto nel nostro progetto. L’anno prossimo, per il dispiacere di qualcuno, saremo ancora qui più forti di prima, compatti, con una rosa che di sicuro necessiterà di qualche ritocco, per puntare a svolgere un super campionato di Promozione. Marco Mazzeo è stato il trascinatore di questa squadra, ha realizzato 40 gol, è arrivato in un momento davvero difficile, ci ha preso per mano e ci ha portato a scalare la vetta del Campionato. Insieme a Marco molto importante è stato l’apporto di Zinno, Costagliola, Palma, Babù, De Luca insieme a tanti giovani come Esperimeno, Massa, D’Auria, e tutti gli altri che hanno reso tutto perfetto ed eccezionale. A chiusura di tutta questa stagione, tengo a sottolineare che la cosa più bella di quest’anno è stata conoscere una persona speciale come il Presidente Gennaro Capuano”.

fontE: notiziario calcio

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares