Vocesport.com
Home

22.000 spettatori. All’Arechi pagano tutti, anche i bambini…

DSC_979621.819 tifosi, tutti paganti per effetto della “giornata granata”, nessuno escluso: la Società ha chiamato a raccolta la tifoseria e Salerno puntualmente ha risposto, sfiorando il record stagionale di oltre 22.000 spettatori raggiunto già alla prima giornata di campionato nel derby con l’Avellino. Hanno pagato tutti, anche i bambini di due anni: file interminabili ai botteghini sono state sostenute sotto il primo sol “leone” da parte dei genitori per poter acquistare il tagliando di € 2.00 da riservare ad un figlio di due anni. Eppure la società di via allende non è stata in grado di allestire un servizio di ordine e gestione dell’afflusso imponente di tifosi  (preventivato già da tempo), onde garantire agli stessi la migliore e dovuta ospitalità. Una sola porta d’accesso aperta dinanzi ad una coda interminabile di persone che, giunta ampiamente in anticipo, ha dovuto ancora attendere prima di poter finalmente entrare allo stadio. Patron Lotito servito e riverito senza muovere un dito: l’ennesima sciagura, l’ennesima insana gestione ed organizzazione di una società che vanta professionalità ma che, in fondo, si distingue per l’arte di rispecchiarsi con un insostenibile fare spocchioso…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares