Vocesport.com
Home

DUE PRINCIPATI, TESTA AL DERBY E MANI SUL SECONDO POSTO

Due Principati - la carica di capitan Pericolo
Sabato alle 18.30, Baronissi sfida in trasferta la Fiamma Torrese. Se la batte scalza Cerignola al secondo posto.

Aprile è il mese dei derby, «quelli che – è solito affermare scaramanticamente lo spogliatoio della Due Principati – non si giocano ma si vincono». La prima sfida tra cugini (ce ne saranno altre due) è in programma a Torre Annunziata sabato 2 aprile. Alle 18.30, la squadra di coach Veglia renderà visita alla coriacea Fiamma Torrese, squadra giovane ma di carattere, guidata da Adelaide Salerno, rinforzata da Stanzione, ex Scafati, Viscito, ex di turno, Inserra. Le due compagini si conoscono bene: si sono affrontate per i tre punti – all’andata finì 15/13 per Baronissi al tie break – e anche sotto l’albero di Natale per nobili finalità benefiche, nell’ultima edizione della kermesse di pallavolo conclusasi con la vittoria della P2P e la raccolta fondi per la Onlus Samburu Smile.
Da Natale a Pasqua, si sono meglio delineati i valori tecnici e gli obiettivi di tutte le formazioni del girone H. La Due Principati, dopo essersi salvata con largo anticipo, ha messo nel mirino le posizioni di testa: complice il turno di riposo forzato di Cerignola battuta al Pala Irno la Domenica delle Palme, può mettere la freccia nel prossimo turno e, in caso di vittoria con la Fiamma Torrese, scavalcare le foggiane impossessandosi del secondo posto che dista un punto. La Fiamma Torrese, invece, è quartultima a quota 20, è virtualmente salva da diverse giornate ma ha un calendario non proibitivo nella fase discendente della stagione e quindi coltiva l’obiettivo di tappa, ma ugualmente suggestivo, di piazzarsi tra il settimo e l’ottavo posto, possibilmente scalzando l’Accademia Benevento che affronterà nelle prossime giornate e Potenza che ha già battuto 3-0, prima della sosta.
La Due Principati s’è presentata alla pausa del campionato con un risultato prestigioso, che l’ha fortificata: il 3-1 in rimonta conquistato nella partita con Cerignola la candida ad un ruolo da protagonista nel rush conclusivo della stagione regolare, una fase cruciale nella quale la parola d’ordine sarà continuità a cominciare da sabato pomeriggio. La Fiamma Torrese è una squadra ostica, specialista in tie break. Ne ha giocati sei – come Cerignola e Potenza – e ci vorranno concentrazione, determinazione, lucidità e tanta pazienza per incanalare la partita sui binari più consoni alla P2P che si presenterà a Torre Annunziata con una striscia di tre vittorie consecutive, assolutamente da allungare.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *