Vocesport.com
Home

Marcolin: “Ho visto un buon Avellino. Siamo sulla strada giusta”

marcolin avellinoPareggio a reti inviolate tra Avellino e Crotone. Un punto che avvicina la salvezza, ma tiene comunque a distanza la zona play off. Ecco le dichiarazioni dell’allenatore biancoverde Dario Marcolin.

L’esordio non era dei più semplici, ma la prova dell’Avellino è stata positiva?

“Abbiamo lavorato bene e giocato per chiudere loro linee di passaggio. Abbiamo messo in campo l’anima tenendo bene il campo, rimanendo corti. Alcune ripartenze sono state importanti. Nel primo tempo Insigne e Gavazzi si innescavano bene. L’inizio è stato positivo, siamo stati bravi a non rischiare e a fare il nostro gioco”.

Modulo a una punta, ci spieghi il motivo. Perché D’Attilio per D’Angelo?

“Sono due attaccanti forti. Quando la squadra è meno lucida tende a lanciare il pallone avanti e forse Mokulu è più bravo sulle sponde. Siamo tutti titolari. Mi piacerebbe far giocare entrambi, sono due attaccanti di livello alto e me li tengo stretti. D’Attilio? D’Angelo aveva i crampi e ho scelto lui. Gavazzi aveva speso tanto e non me la sentivo di indietreggiarlo”.

Perché non ha cambiato modulo nel secondo tempo?

“Nella mia testa avevo intenzione che al momento di difficoltà avrei cambiato modulo per restare compatti. Il Crotone ti fa male se ti allunghi, non ho cambiato modulo perché eravamo compatti e Mokulu teneva bene campo. Abbiamo fatto i primi passi per arrivare bene alla fine della strada. Ho pensato al cambio di modulo, ma quando affronti una squadra forte hai sempre il rischio che qualcosa nel finale non possa andar bene. Contro l’Ascoli lo avrei fatto, ma oggi no…”.

Rifarebbe le stesse scelte se potesse rigiocare la partita?

“Abbiamo avuto un giorno in meno per preparare la gara rispetto al Crotone, sembra sciocco ma è importante. Siamo stati bravi a mettere in difficoltà il Crotone. Rifarei le stesse scelte se potessi rigiocare la partita. Se avessi avuto la possibilità mi sarei messo a specchio con il Crotone. Jidayi ha fatto una buona gara, ma non deve perdere la concentrazione perché a volte sbaglia il tempo su alcuni interventi. Le alternative in panchina ci sono”.

fontE: tuttoavellino

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares