Vocesport.com
Home

L’Ercolano batte il Savoia e vola in Serie D

herculaneum DIl momento tanto atteso è arrivato, l’Herculaneum torna in Serie D e il Solaro festeggia dopo tredici anni di assenza dalla massima serie dilettantistica. Ercolano attendeva questo giorno da tempo e il Solaro ha risposto presente con oltre 1500 persone ad assistere al match sugli spalti, in un Solaro pieno in ogni ordine di posto, gremito e spettacolare come non lo era mai stato negli ultimi anni. L’Herculaneum ha sbrigato la pratica O.P. Savoia anche se con qualche difficoltà iniziale, soprattutto nella prima parte del match, dove la squadra di mister Miserini ha fatto capire che non sarebbe stata la vittima sacrificale e ce l’ha messa tutta per dare fastidio alla fresca neopromossa. Un salvifico Ferrieri ha neutralizzato Pagano dal dischetto al minuto 28 della prima frazione, mentre nella ripresa ci ha pensato il difensore Albanese, l’uomo dei gol pesanti, al minuto 57, a regalare la Serie D alla sua squadra.

GLI SCHIERAMENTI – Consueto 4-3-3 per mister Gigi Squillante che deve fare a meno, ancora una volta, del lungodegente Costantino e dell’infortunato dell’ultimo momento Rossi, sostituito da Cefariello. In porta c’è Ferrieri, in difesa, da destra verso sinistra, Calcagno, Allocca, Albanese e Cefariello, a centrocampo Tufano, Gatta e Polverino, mentre in attacco il terzetto è formato da Caso Naturale, El Ouazni e Pianese. 4-4-1-1 per Miserini che in avanti rinuncia a Majella e Coquin schierando Toscano alle spalle dell’unica punta Pagano.

SAN FERRIERI – L’Herculaneum non scende in campo con il piglio di sempre, sentendo forse la pressione di un Solaro così gremito e di una partita veramente importante. La squadra di Squillante non riesce ad imporre il suo gioco spettacolare sin dal primo minuto come sempre e nel primo quarto d’ora c’è equilibrio, nonostante un rigore negato al 13′ a Caso Naturale, ammonito ingiustamente per simulazione. Al minuto 17 un errore di Calcagno regala un ottimo pallone a Somma, ma Ferrieri salva in angolo, quattro minuti dopo ci prova Pagano di testa, mentre al 25′ si rivede l’Herculaneum con un colpo di testa pericoloso di Polverino sugli sviluppi di un angolo di Pianese. Al 27′ è ancora Somma a mettere in difficoltà Calcagno, ma l’occasione migliore arriva un minuto dopo, quando proprio Calcagno tocca il pallone con la mano in area di rigore e Gullotta concede l’estrema punizione. Sul dischetto si presente Pagano, ma Ferrieri è eccellente e salva, parando il suo secondo rigore stagionale, ancora una volta al Savoia. Alla mezz’ora le squadre calano d’intensità, si rivedono solo i granata due volte nel finale con Tufano e Pianese.

ALBANESE UOMO DELLA “D” – Molto meglio i granata nella ripresa, strigliati a dovere da Squillante nello spogliatoio, dopo un primo tempo ad intermittenza. Al minuto 51 ci prova Tufano senza fortuna e nonostante i cambi di Miserini che inserisce Majella e Coquin per Pagano e Somma, l’Herculaneum comincia ad imporre il proprio gioco. Squillante, dal canto suo, opta per Orefice al posto di Polverino, le occasioni in attacco cominciano ad arrivare e al minuto 57 arriva l’estasi, quando Albanese infila De Martino per l’1-0. Sei minuti dopo El Ouazni impegna severamente il portiere del Savoia, mentre Pianese tre minuti dopo, si divora il raddoppio da ottima posizione. Negli ultimi venti minuti l’Herculaneum gestisce senza grosse difficoltà l’1-0 e nel finale c’è poco da raccontare. Al triplice fischio è festa grande sugli spalti, in campo e successivamente negli spogliatoi: i tifosi inneggiano ai loro idoli, che tra fiumi di champagne e gavettoni festeggiano il meritatissimo successo.

LE DICHIARAZIONI – Alfonso Mazzamauro (Presidente Onorario): “Aspettavo questo momento da sei anni, ci abbiamo messo tre anni a salire dalla Promozione alla Serie D come annunciai quando sono arrivato ad Ercolano e adesso inizia una nuova programmazione, ma ci devono aiutare sponsor ed istituzioni, oltre ai tifosi che danno tanto, specie quei trecento che ci seguono ovunque. Oggi su 1500 spettatori, abbiamo registrato 600 paganti: state vicini alla squadra!”.

Marco Mignano (Direttore Sportivo): “La partita con il Savoia è il compimento di una grande stagione vissuta da protagonisti. Non posso che ringraziare tutti, a partire dai presidenti Mazzamauro e Annunziata, senza dimenticare staff, squadra e tifosi. Vedere 1500 persone sugli spalti è uno spettacolo e sono contento di avergli regalato una grande gioia assieme a tutti. Abbiamo lavorato benissimo, sarà una stagione da ricordare”.

Gigi Squillante (Allenatore): “Aspettavamo questo traguardo ormai da qualche giornata e oggi è stato il compimento di una stagione spettacolare, nella quale siamo stati veri dominatori. Sono contento per la società, per il grande Ciro Mazzamauro, per il presidente e soprattutto per i tifosi. Spero che la Serie D sia un punto di partenza e di non di arrivo e sono sicuro che sarà così”.

Giosuè Squillante (Allenatore in Seconda): “Ci godiamo la vittoria, adesso pensiamo all’obiettivo delle trenta partite da imbattuti. Ringrazio giocatori e società, adesso puntiamo al record lavorando con sacrificio, umiltà e abnegazione”.

Gennaro Iardino (Preparatore Portieri): “Faccio i complimenti a squadra, tifosi e società, ho visto nascere il progetto Herculaneum e sono contento che di anno in anno riusciamo a superare i nostri obiettivi grazie al presidente Mazzamauro e a tutta la società”.

Raffaele Santoriello (Preparatore Atletico): “Lo staff lavora insieme da tre anni e se vinciamo è perchè siamo uniti e lavoriamo al meglio. Ringrazio tutti i calciatori e la società, è una grandissima gioia far parte di questa famiglia e di questo staff di categoria superiore”.

Daniele Ferrieri (Portiere): “Se non avessi parato il rigore sarebbe stata una partita diversa, ma fortunatamente l’ho parato e siamo riusciti a portare la vittoria a casa. Vincere nella mia città è una soddisfazione enorme, dedico la vittoria e il campionato a mio padre, alla società e al mister”.

Gismondo Gatta (Centrocampista): “E’ una festa che aspettavamo già da un po’, ci siamo meritati la vittoria del campionato fin dalla prima giornata, nessuno ci ha dato fastidio. E’ il momento di festeggiare e dedico tutto ai miei figli”.

A.V. Herculaneum 1924-O.P. Savoia 1-0

A.V. HERCULANEUM 1924: Ferrieri, Cefariello, Calcagno, Gatta, Allocca, Albanese, Caso Naturale (84′ Salvati), Polverino (59′ Orefice), El Ouazni (70′ Esposito), Pianese, Tufano. A disposizione: Bencivenga, Falanga, Vastarello, Sansò. Allenatore: Luigi Squillante.

O.P. SAVOIA: De Martino, Cioffi, De Falco, Rinaldi, Cammarota, Velotti, Somma (61′ Coquin), Gargiulo, Pagano (54′ Majella), Toscano (84′ Pascucci), Palmieri. A disposizione: Cangiano, Di Grezia, Simeri, Bruno. Allenatore: Marco Miserini.

ARBITRO: Marco Gullotta (Siracusa).
ASSISTENTI: Danilo Brandi (Napoli), Luigi Gallo (Avellino).

MARCATORE: 57′ Albanese.

NOTE: Giornata di sole, campo in perfette condizioni. AMMONITI: Rinaldi, Cioffi (S), Caso Naturale (H). ESPULSO: 90′ + 2′ Cammarota (S) per doppia ammonizione. Angoli: 6-4 per l’Herculaneum. Recuperi: 2′ pt, 4′ st. Spettatori: 1500 circa.

fontE: notiziairo calcio

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares