Mariglianese, la rabbia di mister Papa e del patron Abete, “Basta arbitraggi a nostro sfavore”

877691-aldo-papa mariglianeseMARIGLIANO (NA). Ieri al termine della sfida contro il San Vito Positano è arrivato un duro sfogo da parte del tecnico della Mariglianese Aldo Papa, al quale hanno fatto seguito le pesanti dichiarazioni del presidente della squadra napoletana, Abete: “Oggi (ieri per chi legge ndr) abbiamo subito l’ennesimo arbitraggio che ha condizionato la gara. Non si può più andare avanti con questo ripetersi di direzioni arbitrali scadenti, ne vale il mio orgoglio di allenatore e quello di una Società non tutelata dalle malefatte dei direttori di gara che puntualmente ci danneggiano. Non servono i sacrifici che mettiamo in campo a valle del lavoro che si prepara in settimana. Oggi l’ennesima gara condizionata nel risultato. Il primo gol incassato con evidente fallo sul portiere e secondo su rigore inesistente al punto da insospettire l’allenatore avversario per una decisione a compensazione dell’errore commesso. Purtroppo la Mariglianese non ha un ambiente, non ha uno stadio, non ha la sua città e questi sono i risultati. Non serve a nulla lavorare con dedizione e passione, i risultati sono vanificati da altre condizioni che non riguardano il terreno di gioco. Per me è umiliante e per quanto mi riguarda, se non ci sono le condizioni non posso più continuare nonostante la Mariglianese sia la squadra della mia città”.

A ruota il Presidente Abete: “A queste condizioni, mio malgrado sono costretto a ritirare la squadra dal campionato. Di queste direzioni arbitrali non se ne puoi più. Se gli organi federali non si rendono conto di quello che stiamo subendo dall’inizio del torneo, lo facciamo capire noi con una protesta civile. Il direttore di gara Mollo da Castellammare ha materialmente condizionato il risultato. Oggi è stata la conferma al punto che l’osservatore federale ha tenuto a rapporto la terna arbitrale per un’ora e mezza negli spogliatoi, a dimostrazione di una gara assurda con tanto di danni. Ora basta, non è più possibile continuare i sacrifici sono enormi”.

ASD Mariglianese Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *