SAVOIA-PASTA REGGIA HERMES CASAGIOVE 2-1

oplonti_pro_savoiaSconfitta in rimonta per la Pasta Reggia Hermes Casagiove. Due rigori di Pagano mandano in estasi il Savoia
VOLLA – 23/01/2016
La Pasta Reggia Hermes Casagiove abdica al cospetto del Savoia. Non è bastato giocare settanta minuti in superiorità numerica per avere la meglio della compagine di Torre Annunziata. Nel silenzio del “Paolo Borsellino” di Volla, i giallorossi della famiglia Corsale soccombono con il punteggio di 2-1 contro gli oplontini allenati da “El Pampa” Roberto Carlos Sosa e non danno continuità ai sette punti ottenuti nelle ultime quattro gare. Brutta partita dei ragazzi di Santonastaso che, in superiorità numerica dal 25’, passano in vantaggio, prima di essere rimontati dai padroni di casa. Due calci di rigore di Pagano mandano in estasi la società biancorossa e fanno crollare l’umore dei casagiovesi che ora si leccano le ferite, avendo l’obbligo di riscattarsi sabato prossimo contro l’Arzanese.
PRIMO TEMPO. Posta in palio dal valore importante per entrambe le squadre. La Pasta Reggia Hermes Casagiove entra in campo con l’approccio giusto. Bella progressione sulla fascia destra del promettente terzino classe ‘98 Buonanno che arriva sul fondo e crossa al centro: Di Grezia anticipa Scognamiglio pronto all’impatto (3’). Dalla compagine giallorossa poteva essere sfruttata in maniera diversa la ripartenza fulminea dell’8’: Scognamiglio esita al tiro e la difesa locale recupera. La replica del Savoia mette i brividi all’Hermes. Su cross dalla sinistra di De Falco, Majella si esibisce in una semirovesciata che termina centrale tra le braccia di Merola (10’). Seduto in panchina a causa della squalifica, il trainer oplontino Roberto Carlos Sosa urla ai suoi di insistere sulla fascia sinistra. Di Micco prende alla lettera le parole del suo allenatore, infatti rientra verso il centro, in piena area di rigore, e conclude tra le braccia di Merola (18’). I padroni di casa insistono ed al 21’ si divorano il vantaggio con Velotti. Rinaldi pesca indisturbato a centro area il difensore centrale oplontino, che scaraventa sopra la traversa l’incornata da due passi (21’). Non passano neanche trenta secondi che Palmieri serve Pagano: Merola respinge la girata dell’ex Gladiator (22’). Primo colpo di scena al 25’. L’arbitro Guido Parrella della sezione di Avellino estrae il cartellino rosso diretto in faccia a Majella, per una presunta gomitata a centrocampo su Izzo. Si forma un capannello intorno al direttore di gara che però non cambia decisione, quindi il Savoia resta in inferiorità numerica. La Pasta Reggia Hermes Casagiove si scuote e sblocca il risultato al 34’. Sul corner di Mirto, Del Prete agisce da sponda per Campana che stoppa e gonfia la rete. Terzo goal stagionale per il centrocampista classe ’87, autore già di una doppietta in Coppa Italia contro il San Vitaliano. Nonostante lo svantaggio e l’uomo in meno, il Savoia non si demoralizza e conquista il pareggio al 43’. In una mischia in area di rigore, Mirto atterra Toscano ed il direttore di gara assegna il penalty. Dal dischetto si vede tutta l’esperienza del navigato goleador napoletano che spiazza Merola e sigla il pareggio. Il primo tempo si conclude così sul punteggio di 1-1.
SECONDO TEMPO. Doccia fredda ad inizio ripresa. L’arbitro sanziona con il penalty una presunta trattenuta di Campana su Velotti. Il centrocampista protesta perché asserisce di non aver commesso fallo ma l’arbitro non cambia idea. Dal dischetto Pagano è ancora una volta glaciale e sigla la sua doppietta personale su calcio di rigore. La rete, subita ad inizio ripresa, manda in tilt la Pasta Reggia che ci mette un po’ di tempo prima di replicare. Finisce fuori dallo specchio il colpo di testa di Laezza, su corner di Mirto (64’). Santonastaso tenta il tutto per tutto, inserendo Capobianco e Capissi per rafforzare la fase offensiva. La retroguardia schierata da Sosa non concede nulla e, nonostante l’inferiorità numerica, si disimpegna nel migliore dei modi. Capobianco ci prova dai trenta metri ma De Martino fa buona guardia e blocca (82’). Nel finale è assalto giallorosso in area casagiovese. Velotti anticipa Scognamiglio, pronto a colpire in rete (88’). Al 91’ occasionissima per l’Hermes. Termina sull’esterno della rete l’incornata di Laezza sulla punizione battuta da Capobianco. L’ultima emozione la regala al 95’ Del Prete che ci prova da fuori area: De Martino blocca la palla e protegge la vittoria del Savoia.
Tabellino: SAVOIA-PASTA REGGIA HERMES CASAGIOVE = 2-1 (parziali: 1-1; 1-0)
SAVOIA: De Martino, Velotti, De Falco, Di Grezia, Toscano (94’ Amico), Viglietti, Di Micco (54’ Simeri), Palmieri, Pagano (66’ Somma), Rinaldi, Majella. In panchina: Cangiano, Bruno, Guadagnuolo, Gioffi. Allenatore: Mariano Improta (sostituisce lo squalificato Roberto Carlos Sosa)
PASTA REGGIA HERMES CASAGIOVE: Merola, Buonanno, Mirto, Campana (69’ Perretta), Tortora, Laezza, Allegretta, Puzone (46’ Capissi), Del Prete, Izzo (54’ Capobianco), Scognamiglio. In panchina: De Rosa, Sparaco, Verdone, Pascarella. Allenatore: Domenico Santonastaso
RETI: 34’ Campana (P), 43’ Pagano su rig. (S), 53’ Pagano su rig. (S),
ARBITRO: Guido Parrella della sezione di Avellino (assistenti: Giovanni De Girolamo e Luigi Gallo di Avellino)
NOTE: Ammoniti: Palmieri, Velotti, Di Grezia (S); Campana, Capissi, Del Prete (P). Espulso: Majella al 22’ (S). Angoli: 0-6. Fuorigioco: 4-6. Recupero: 2 nel primo tempo; nel secondo tempo. Partita disputata con l’obbligo delle porte chiuse
DOMENICO VASTANTE
UFFICIO STAMPA F.C. HERMES CASAGIOVE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *