Vocesport.com
Home

Sanità-Piano Pizzeria Lucia 4-0

DSC01950Sanità Calcio:

Esposito Pietro, Di Pauli, Nacci, Massaro, Mango, Barone, Campese (84’ Palumbo Pierfrancesco), Formato (73’ Palumbo Piercarlo), Cancello (61’ Di Maio), Avolio, Arena

A disposizione: Tallarino, Calise, Coppola Antonio, Fabozzi

Allenatore: Cuomo / Vitolo

Piano Pizzeria Lucia:

Alfano, D’ Esposito (69’ D’ Errico), Di Gennaro, Pane, Russo (48’ Persico), Esposito Salvatore, Calabrese, Miccio, Gargiulo, D’ Alessio, Mastromano

A disposizione: Coppola Ennio

Allenatore: Iannone

Arbitro: Romano di Torre del Greco

Angoli: 6-0

Spettatori: 30 circa

Ammoniti: 15’ Nacci (S) 32’ Mastromano, 39’ Russo, 78’ Calabrese e 89’ Esposito Salvatore (P)

Recupero: primo tempo 1 minuti, secondo tempo 2 minuti

Marcatori: 66’ Campese, 69’ Avolio, 80’ Campese e 89’ Di Maio

Note: Al 15’ Calabrese (P) si fa parare un calcio di rigore da Esposito Pietro

Al “San Gennaro dei Poveri” netta vittoria della Sanità Calcio che si impone con un perentorio 4 a 0 sul malcapitato Piano Pizzeria Lucia , una vittoria netta e meritata , ma con un grande brivido iniziale , infatti in apertura gara i costieri sullo zero a zero hanno sbagliato un calcio di rigore.

Passando alla cronaca la gara inizia su ritmi altissimi con i locali all’arrembaggio, al 3’ Cancello da sottomisura all’altezza della lunetta piccola sfiora il palo con un colpo sotto sul portiere in uscita, al 4’ il colpo di testa di Massaro in mischia sugli sviluppi di una punizione calciata dalla ¾ sx da Avolio termina a lato, al 10’ sempre Massaro e sempre di testa sugli sviluppi del calcio d’angolo centra la porta, ma il portiere ospite smanaccia in corner, a sorpresa su una rapida ripartenza clamorosa occasione per i costieri al 15’, infatti, l’arbitro decreta un calcio di rigore per fallo di Nacci su Calabrese, della trasformazione se ne incarica lo stesso attaccante, ma è bravo Esposito Pietro a bloccare la sfera, sventato il pericolo i locali continuano l’assedio collezionando occasioni a ripetizione, al 18’ Cancello sfiora il palo con un rasoterra al volo dal limite centrale, al 25’ lo stesso attaccante effettua un bel tiro a giro dal vertice alto sx, ma la sfera termina di poco a lato, al 27’ sempre Cancello si gira all’altezza del dischetto e in acrobazia calcia di prima intenzione ma è ottima la risposta di Alfano, al 28’ Mango stoppa e tira dal limite centrale, ma la sfera termina a lato, al 30’ ottima azione personale di Formato che parte palla al piede sulla ¾ centrale, avanza fino ai 20 metri ma la sfera termina a lato, al 40’ Campese calcia alto una punizione dal limite dx, al 42’ ancora Campese stoppa e tira dal limite centrale, ma l’estremo ospite respinge con i piedi, l’ultima occasione del primo tempo è per Cancello allo scadere, l’attaccante è bravo a liberarsi nello stretto, ma la sua conclusione dal limite centrale è respinta con i pugni.

Nel secondo tempo il copione non cambia, infatti, dopo una prima fase di stallo, riprende il forcing della Sanità Calcio, che colleziona occasioni a raffica, al 61’ sugli sviluppi di una punizione calciata dal vertice alto sx da Avolio, Massaro colpisce di testa in mischia da centro area, ma la sfera termina alta, il meritato vantaggio arriva al 66’, nel dettaglio poderosa azione sulla fascia sx di Di Maio che parte palla al piede si accentra e serve all’altezza del vertice basso sx il liberissimo Campese che appoggia in rete, passano tre minuti ed arriva il raddoppio, al 69’ sugli sviluppi di un calcio di punizione calciato da Di Maio dal vertice alto sx Avolio realizza in mischia da centro area, al 76’ Campese su punizione calciata dal limite centrale impegna in una parata in due tempi Alfano, il tris è opera di Campese al 80’ che realizza da sottomisura nonostante il disperato tentativo del portiere ospite, il merito però è tutto di Barone che vince un contrasto con Persico sulla dx e serve a centro per l’accorrente compagno, lo scatenato Campese è ancora protagonista all’83’ ma il suo tiro al volo dal limite centrale è respinto da Alfano e poi spazzato dalla difesa, all’85’ Massaro fallisce una clamorosa occasione colpendo a lato di testa da ottima posizione, la rete che chiude definitivamente la contesa è di Di Maio all’89’ che risolve una mischia a centro area.

Termina dunque 4 a 0 per i locali, che continuano la loro corsa ai play-off, una vittoria che è un buon viatico per la sfida diretta di sabato prossimo contro la Real Hyria (Vico Equense), viceversa per i costieri una sconfitta netta ma che comunque non preclude niente in ottica salvezza, infatti, i risultati dagli altri campi mantengono inalterate le chance salvezza.

Edgardo Spiezia

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *