La semplicità ed il coraggio di Torrente, la redenzione di Lotito. Ora si può….

Mister Torrente con il nuovo acquisto Antonio Zito Allenamento della Salernitana del 09.01.2016 Foto: Nicola Ianuale/Photo Ianuale©

Quando arriva la notte e si resta soli con se stessi, la testa parte e va in giro in cerca dei suoi perchè. Quante volte tale esercizio è stato posto in essere da Torrente ed i suoi ragazzi. La scorsa notte, invece, è stato tutto diverso: Raccolti i cocci di una stagione infausta, il tecnico di Cetara nella gara del ” o la va o la spacca”, ha deciso di giocarsela secondo il proprio credo tattico, non ancora confacente con un organico  in via di definizione, ma quantomeno capace di rivitalizzare e conferire un’anima ad una formazione triste e masochista. Libero da ansie e paure, Torrente ha saputo spazzare via gli spettri, ovattando il suono di quella sirena che da tempo annuncia il gong finale. Alla fine, Torrente resta in piedi con la sua Salernitana: combattiva, vogliosa, sagace, in grado con semplicità di adattarsi all’avversario e colpirlo nei suoi punti deboli, provando a ridurre all’osso i propri così come si confà ad una formazione che deve lottare per evitare la retrocessione. Nessuna alchimia tattica, ma corsa, determinazione e lucidità associati alle qualità di alcuni singoli che hanno innalzato il tasso tecnico della squadra. A beneficiare di un minimo di costrutto tattico è stato Massimo Coda: da tempo e dai più bistrattato, descritto come un ex giocatore, l’ex Parma ha dimostrato di aver superato l’enpasse  fisico dovuto all’infortunio al ginocchio, dando un saggio delle proprie qualità, annullate in parte dalla chiamata di un fuorigioco tanto inesistente quanto lesivo di una vera e propria perla tecnica. Certo, ora è più facile parlare anche per mister Torrente che può avere a disposizione le geometrie di Ronaldo, la qualità di Zito, l’esperienza di Ceccarelli, la freddezza ed i centimetri di Bernardini ed un Terracciano super. Trattasi di innesti di spessore a corredo dei quali occorre aggiungere la corsa ed il dinamismo di Oikonomidis, ventenne dalle qualità eccelse e dalla voglia di non far palesare le difficoltà derivanti dal salto repentino di categoria. Il più sul calciomercato è stato fatto, ancora qualcosa ci sarà da fare per rinforzare in tutti e tre i reparti la squadra, salvo poi porre in essere l’operazione già in atto dell’amalgama. Ma se queste sono le prerogative, se questa è la mentalità, l’impresa diventa di gran lunga più alla portata della beneamata. In una sola partita la Salernitana ed in particolare, patron Lotito, hanno compreso che in serie B c’è necessità di qualità mista alla beata gioventù:tutto il contrario di come era stata progettata ed anacronisticamente strutturata la squadra da parte del ds Fabiani. Da oggi, parafrasando Lotito, Torrente ed il patron agiranno all’unisono senza alcuna intromissione: la sensazione, tramutatasi in certezza è che il patron voglia fungere da ds, assecondando i desiderata del tecnico, sia sul modulo che per quanto concerne i rinforzi. Lotito potrà non essere d’accordo ufficialmente sul modulo adottato dal tecnico, camuffandolo in un 4-1-4-1 a suo piacimento, ma di fatto ha assecondato il credo tattico dell’allenatore, sposandolo in pieno. Dalla formazione del nuovo binomio ne esce conseguenzialmente depotenziato il ds Fabiani non più in grado di scendere in campo con una delega di spesa necessaria a concludere le trattative. “Da oggi in poi tratto io, scelgo io”, parole quelle di Lotito che non lasciano spazio ad alcuna interpretazione estensiva. L’acqua nel Torrente dopo un periodo di magra ha ricominciato a scorrere e da oggi potrà contare su un maggior brio, sgorgando dall’ entusiasmo generato dalla fonte Lotito. Sarà vera gloria? Al nuovo tandem tecnico-societario, l’ardua sentenza…

Ennio Carabelli

Dal 2005 iscritto presso l'Ordine dei Giornalisti-Regione Campania, sezione pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza. Ha svolto lavoro redazionale presso il quotidiano "Cronache del Mezzogiorno". Collaborazioni attive con il quindicinale "Arechi News". Direttore Responsabile del quotidiano sportivo on-line Vocesport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *