Vocesport.com
Home

Mercato sospeso, Torrente in bilico. Domani, intanto, c’è il Brescia

mister torrenteDopo il tour de force posto in essere nella settimana che ha preceduto il derby di Avellino, la Salernitana è piombata in una fase di preoccupante stasi in orbita calciomercato. Eccezion fatta per l’ingaggio di Antonio Rosti dall’Arezzo, la formazione granata che scenderà in campo all’Arechi al cospetto del Brescia- una delle formazioni più in forma di questo campionato-, sarà composta dai soli elementi fin qui avuti a disposizione con l’aggiunta del il difensore Davide Bernardini. Di fatto, Torrente si giocherà le residue ed ultime chance di permanenza sulla panchina senza alcun volto nuovo (pur avendo chiesto a gran voce l’ingaggio di una punta), facendo affidamento sul proprio credo tattico. Posto in soffitta il 3-5-2, il tecnico di Cetara riproporrà il sistema di gioco che da sempre ha avuto intenzione di adottare a Salerno, modificando per l’ennesima volta l’assetto e gli interpreti. In difesa Davide Bernardini farà coppia con Empereur con Ceccarelli a destra e Franco in luogo dello squalificato Rossi sull’out mancino. In mediana, nonostante il ritorno di Pestrin, che ha scontato la squalifica e di Daniele Sciaudone(quest’ultimo potrebbe essere reintegrato solo in caso di addio a Torrente),l Ronaldo sarà confermato in cabina di regia, avendo ai propri lati Odjer e Bovo. In attacco Coda sarà preferito a Donnarumma quale vertice alto del tridente completato da Gabionetta e l’esordiente Oikonomidis. Fino alla fine, Torrente nella gara da dentro o fuori decide di giocarsela in conformità alle proprie idee e credo tattico. Basterà per salvare la pelle?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *