Coppa Italia / Napoli-Inter 0-2

napoli-interI nerazzurri si qualificano per le semifinali di Tim Cup

Napoli: Reina, Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Strinic, Allan (59′ Hamsik), Valdifiori, David Lopez (66′ Jorginho), Callejon, Mertens, Gabbiadini (72′ Higuain). A disp. Gabriel, Rafael, Albiol, Ghoulam, Luperto, Maggio, Dezi, El Kaddouri, Insigne. All.Maurizio Sarri

Inter: Handanovic, Nagatomo, Juan Jesus, Miranda, Telles, Medel (87′ Felipe Melo), Kondogbia, Biabiany, Perisic (73′ Palacio), Jovetic, Ljajic. All. Roberto Mancini

Arbitro: Valeri di Roma
Marcatori: 74′ Jovetic, 90’+2′ Ljajic
Note: espulso all’88’ Mertens per doppia ammonizione. Ammoniti Miranda e Higuain.

Napoli – Gioca il Napoli, vince l’Inter. Nella nomenclatura ossidata della letteratura calcistica si chiama “dura legge del gol”, quella che promuove la Beneamata alle semifinali di Coppa Italia. Possiamo definirlo cinismo o anche applicare sinonimi più o meno accattivanti sul genere, ma in realtà, al di là delle solite locuzioni affiliate al pallone, gli azzurri avrebbero meritato miglior sorte. Il Napoli tiene il fulcro del gioco in mano per oltre un’ora ed in almeno un paio di occasioni è Handanovic il protagonista della gara, salvando la porta e il risultato. L’Inter passa nel momento di maggiore stasi della sfida con un bellissimo tiro di Jovetic, una vera perla, con un tiro al giro che si infila sotto l’incrocio. Poi nel recupero in assoluto contropiede isolato Ljaijc chiude la partita. Il San Paolo canta lo stesso la canzone dell’amore. Si riparte domenica in campionato contro la Sampdoria. A Genova torna il Napoli del primato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *