Vocesport.com
Home

Torrente salvato da Lotito. Gara con il Brescia assunta ad ultima spiaggia.

mister torrenteNessun ribaltone tecnico: Vincenzo Torrente resta “stabilmente” in bilico sulla propria panchina. Il tecnico di Cetara, già precettato dal ds Fabiani dopo il pareggio con la Vigor Lamezia nella scorsa stagione, salvo poi l’intervento di Lotito su intercessione di Tare,volto a salvare la panchina di Menichini, questa volta è stato salvato dall’intervento del co-patron. Lotito, invero, ha già allertato il tecnico Leonardo Menichini, ancora sotto contratto, ma l’incompatibilità acclarata con il ds Fabiani, ha determinato un passo indietro della società di via Allende, seppur lo stesso ds, di fatto, abbia già scaricato il tecnico di Cetara. Torrente al momento accontenta tutti: Lotito e Mezzaroma, in grado in tal modo di risparmiare sull’ingaggio di un terzo allenatore ed, in particolare il ds granata, divincolato (almeno fino a venerdì) dall’imbarazzo di trascorrere sei mesi “vis a vis” con Menichini. L’ennesimo compromesso storico-stagionale ha solo rinviato la questione tecnica, senza risolverla definitivamente: Torrente resta un allenatore sfiduciato dalla proprietà, dal proprio mentore e da parte dell’opinione pubblica, in completa confusione, non volendo in alcun modo derogare dal proprio credo tattico con il quale ha intenzione di giocarsi tutte le residue chance di permanenza alla guida della formazione granata. Nel mezzo della contesa tra diverse anime societarie, una squadra priva di costrutto edidentità, esatto specchio riflesso del momento di grande confusione attraversato in via Allende. Intanto, Venerdì sera c’è il Brescia, avversario difficile da affrontare, eppure sembra essere diventato paradossalmente l’ultimo dei pensieri…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *