Vocesport.com
Home

LA ROTA VOLLEY FA TREMARE RUBICONDO INFISSI CHE VINCE SOLO AL QUINTO

ROTA SAN LORENZO-01

Il secondo tie-break stagionale porta male alla Rota Volley che, dopo esser stata in vantaggio di due set, cede 2-3 ( 25-23; 25-22; 16-25; 16-25; 9-15). Sfida sulla carta proibitiva per le ragazze di Ferrara, che invece se la giocano ad armi pari per buona parte dell’incontro facendo faticare non poco le avellinesi. Le bianco-azzure mostrano segnali di cedimento nel 3° set, per poi crollare definitivamente nel tie-break, ma mostrano tante buone cose e possono ritenersi soddisfatte di aver strappato un punto ad una squadra allestita per puntare al salto di categoria.

SESTETTO – La Rota, ancora rimaneggiata dagli infortuni, torna a giocare però contando sul recupero in extremis di Ventre che insieme a Petruzzella forma la coppia di centrali. Al palleggio Pedone con Amaturo opposto. Completa il sestetto la diagonale Peruzzi – Orefice di banda.

LA PARTITA – Si comincia giocando alla pari e passando al centro, con le “rotine” che però si ritrovano sotto al timeout tecnico, 6-12. Rubicondo allunga fino al 19-8 ma la Rota non si arrende e si riporta sotto fino al 19-19, per poi ritrovarsi in vantaggio di due grazie al servizio di Orefice. Rubicondo ci prova, ma Ventre e Orefice chiudono il parziale in favore delle sanseverinesi 25-23.

Secondo set con la Rota che si porta subito avanti, si procede a suon di errori al servizio, con Peruzzi che tiene a distanza le ospiti ( 12-5). Rubicondo non reagisce e le ragazze di Ferrara allungano fino al 19-12. Le rotine calano di concentrazione con Rubicondo che cerca la rimonta, che si infrange sul 24-22, grazie al muro di Peruzzi che chiude il set 25-22 e porta sul 2-0 la Rota.

Terza frazione con ottimo avvio delle ospiti mentre dall’altra parte le giovani ragazze di Ferrara non riescono a tenere il gioco con Rubicondo che scappa 3-12. La Rota continua a commettere troppi errori e finisce per regalare un set alle ospiti, 16-25 e partita riaperta.

Quarto parziale con una sola squadra in campo, Rubicondo, che continua a mettere a terra palloni su palloni. La squadra ospite conduce il set con un distacco ampio e troppo difficile da recuperare per le ragazze di Ferrara che perdono il set 16-25.

Il tie break inizia con un 3-0 per Rubicondo. La Rota ci prova con la solita Orefice, ma le ospiti hanno preso margine e chiude senza patemi con 2 ace che chiudono set e incontro 9-15, per il 2-3 finale.

Arriva così la prima sconfitta del 2016 per la Rota Volley che porta a casa un punto fondamentale in ottica salvezza. “Siamo entrate in campo determinate”- commenta Ventre. “I primi due set abbiamo commesso pochi errori e tutta la squadra a fatto bene il suo dovere soprattutto in attacco. In difesa abbiamo ancora tante cose da migliorare e forse è proprio quello il nostro tallone d’Achille. Abbiamo commesso l’errore di pensare che sul 2-0 la partita fosse oramai chiusa, di conseguenza abbiamo calato la concentrazione. Un errore che non si può commettere contro queste squadre che militano nelle zone alte della classifica. Sono sicura che questa partita ci farà da lezione la prossima volta che ci troveremo in questa situazione. Sono contenta del mio rientro in campo, non ancora a pieno regime, dopo gli acciacchi influenzali. Speriamo di fare bene già dalla prossima partita ad Agropoli contro una squadra alla nostra portata”.
Domenica prossima la Rota Volley sarà impegnata ad Agropoli contro l’omonima squadra locale alle ore 16:30 per ritrovare i tre punti e la seconda vittoria consecutiva in trasferta.

Il secondo tie-break stagionale porta male alla Rota Volley che, dopo esser stata in vantaggio di due set, cede 2-3 ( 25-23; 25-22; 16-25; 16-25; 9-15). Sfida sulla carta proibitiva per le ragazze di Ferrara, che invece se la giocano ad armi pari per buona parte dell’incontro facendo faticare non poco le avellinesi. Le bianco-azzure mostrano segnali di cedimento nel 3° set, per poi crollare definitivamente nel tie-break, ma mostrano tante buone cose e possono ritenersi soddisfatte di aver strappato un punto ad una squadra allestita per puntare al salto di categoria.

SESTETTO – La Rota, ancora rimaneggiata dagli infortuni, torna a giocare però contando sul recupero in extremis di Ventre che insieme a Petruzzella forma la coppia di centrali. Al palleggio Pedone con Amaturo opposto. Completa il sestetto la diagonale Peruzzi – Orefice di banda.

LA PARTITA – Si comincia giocando alla pari e passando al centro, con le “rotine” che però si ritrovano sotto al timeout tecnico, 6-12. Rubicondo allunga fino al 19-8 ma la Rota non si arrende e si riporta sotto fino al 19-19, per poi ritrovarsi in vantaggio di due grazie al servizio di Orefice. Rubicondo ci prova, ma Ventre e Orefice chiudono il parziale in favore delle sanseverinesi 25-23.

Secondo set con la Rota che si porta subito avanti, si procede a suon di errori al servizio, con Peruzzi che tiene a distanza le ospiti ( 12-5). Rubicondo non reagisce e le ragazze di Ferrara allungano fino al 19-12. Le rotine calano di concentrazione con Rubicondo che cerca la rimonta, che si infrange sul 24-22, grazie al muro di Peruzzi che chiude il set 25-22 e porta sul 2-0 la Rota.

Terza frazione con ottimo avvio delle ospiti mentre dall’altra parte le giovani ragazze di Ferrara non riescono a tenere il gioco con Rubicondo che scappa 3-12. La Rota continua a commettere troppi errori e finisce per regalare un set alle ospiti, 16-25 e partita riaperta.

Quarto parziale con una sola squadra in campo, Rubicondo, che continua a mettere a terra palloni su palloni. La squadra ospite conduce il set con un distacco ampio e troppo difficile da recuperare per le ragazze di Ferrara che perdono il set 16-25.

Il tie break inizia con un 3-0 per Rubicondo. La Rota ci prova con la solita Orefice, ma le ospiti hanno preso margine e chiude senza patemi con 2 ace che chiudono set e incontro 9-15, per il 2-3 finale.

Arriva così la prima sconfitta del 2016 per la Rota Volley che porta a casa un punto fondamentale in ottica salvezza. “Siamo entrate in campo determinate”- commenta Ventre. “I primi due set abbiamo commesso pochi errori e tutta la squadra a fatto bene il suo dovere soprattutto in attacco. In difesa abbiamo ancora tante cose da migliorare e forse è proprio quello il nostro tallone d’Achille. Abbiamo commesso l’errore di pensare che sul 2-0 la partita fosse oramai chiusa, di conseguenza abbiamo calato la concentrazione. Un errore che non si può commettere contro queste squadre che militano nelle zone alte della classifica. Sono sicura che questa partita ci farà da lezione la prossima volta che ci troveremo in questa situazione. Sono contenta del mio rientro in campo, non ancora a pieno regime, dopo gli acciacchi influenzali. Speriamo di fare bene già dalla prossima partita ad Agropoli contro una squadra alla nostra portata”.
Domenica prossima la Rota Volley sarà impegnata ad Agropoli contro l’omonima squadra locale alle ore 16:30 per ritrovare i tre punti e la seconda vittoria consecutiva in trasferta.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *