Frattese-Marsala 3-1

fratteseUna grande Frattese continua il percorso netto nelle gare interne e si sbarazza anche del Marsala conquistando l’undicesima vittoria su altrettante partite disputate allo Ianniello. Tre punti importantissimi per mantenere la vetta solitaria viste le vittorie di Cavese e Siracusa e per avvicinarsi al meglio al big match di domenica prossima col Siracusa in una trasferta che si preannuncia ad alto tasso tecnico ed emotivo.

La partita non è mai stata in discussione. Merito dell’approccio da grande squadra dei nerostellati, che oggi dovevano fare a meno di Marotta, assente per squalifica, e con un Fabio Longo a mezzo servizio visti gli acciacchi muscolari degli ultimi giorni. Nonostante ciò, passano soli 5’ ed è proprio Longo, arrivato in doppia cifra con dieci centri stagionali, a sbloccare il risultato con un gran colpo di testa dopo un assist di Celiento dalla fascia sinista. E pensare che dopo soli 2’ era stato sempre Celiento ad offrire l’assist per il numero 9 che si era esibito in una spettacolare ma poco precisa rovesciata.

Nei primi minuti la Frattese domina in lungo e in largo, creando tante occasioni con uno scatenato Celiento, colpito nella giornata di sabato da un lutto familiare e deciso a mettere la firma sul match. A fine partita il suo nome non entrerà tra i marcatori, ma la standing ovation dello Ianniello dopo l’ennesima giocata d’alta scuola è comunque una bella gratificazione per il match winner di Rende.

Eppure, il fantasista partenopeo va vicinissimo al gol al 39’ con un gran tiro dai 25 metri che colpisce in pieno la traversa. Solo applausi per Marzio, con le squadre che vanno al riposo sull’uno a zero per i nerostellati.

Nella ripresa è ancora Frattese. È Varchetta a raddoppiare meritatamente con un bel colpo di testa ad anticipare tutti.

I ragazzi di Liquidato sono in pieno controllo e vanno più volte vicini alla terza segnatura senza però riuscirci, e al 38’ subiscono la rete che riapre l’incontro. Della Monica è momentaneamente fuori per una botta, ed è Palazzo a inserirsi nello spazio lasciato libero dal giovane difensore e a raccogliere la spizzata del compagno siglando il gol che riaccende la speranza per i siciliani.

Fiammella che viene spenta definitivamente allo scadere grazie al gol di Maggio, freddo a raccogliere l’ottimo assist di Liccardo dalla sinistra e a chiudere, stavolta sì, l’incontro.

Queste le premesse per il big match di domenica prossima. A Siracusa ci sarà da divertirsi.

Vincenzo Piscopo Ufficio Stampa Frattese Calcio

Al termine del match il tecnico nerostellato Liquidato dà spazio al suo ‘vice’ Giovanni Tanzillo: “E’ da martedì che ripetiamo ai ragazzi l’importanza di questa gara contro il Marsala. Loro erano reduci da un gran pari conquistato in casa del Siracusa e noi correvamo il rischio di pensare già alla grande partita di domenica prossima. Invece, i ragazzi hanno dimostrato grande maturità con un approccio fantastico che ci ha permesso di sbloccare la gara sin da subito. Nel finale ci siamo complicati la vita da soli ma siamo stati bravi a mettere il sigillo con Maggio”. Testa ora al Siracusa: “Domenica sarà una gran partita, andremo in Sicilia a giocarci le nostre carte”.

Dello stesso tenore le parole del Ds Mennitto: “Sapevamo che era una gara difficile perché nel girone di ritorno nessuna squadra ti regala niente. Gara subito in discesa grazie al decimo gol del nostro bomber Fabio Longo e nel finale nonostante il loro gol siamo riusciti a tenere testa e a segnare nel finale il 3-1 di Maggio”.

Frattese (4-3-3): Rinaldi; Capaldo, Tommasini, Varchetta, Della Monica; Liccardo, Costanzo, Vacca (48’ st Calamaio); Angelillo (42’ st Buondonno), Longo (31’ st Maggio), Celiento. A disp.: Esposito, Acampora, Barbato, Aliperta, Ammaturo, Sgambati. All.: Liquidato.

Marsala (4-3-3): Pizzolato; Corsino, Maltese, Gambuzza (15’ st Palazzo), Perricone; Cincotta, Giardina, Licata; Riccobono (15’ st Manfrè), Cortese, Convitto (34’ st De Vita). A disp.: Lo Verde, Crivello, Lanza, Pergolizzi A., Catalano. All.: Pergolizzi R.

Arbitro: Citarella di Matera.

Marcatori: 5’ pt Longo, 12’ st Varchetta, 38’ st Palazzo, 46’ st Maggio

Note: Ammoniti Longo, Angelillo, Licata, Vacca, Corsino, Varchetta, Cincotta, Maltese, Buondonno. Recupero 3’ e 5’. Spettatori 400 circa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *