Barca Ercolanese-Sanità 1-1

sanitàBarca Ercolanese:

Acciarino, Boiano, Serra, Vesuvio, Nettuno, Fucito, Speranza, Grizzuti, Di Luca (76’ Borrelli), Esposito Francesco (57’ Grazioli), Amendola (38’ Imperato)

A disposizione: Santucci, Madonna, Palermo, Marciano

Allenatore: Gaudino

Sanità Calcio:

Esposito Pietro, Di Pauli (69’ Fabozzi), Nacci, Massaro, Palumbo Piercarlo (82’ Palumbo Pierfrancesco), D’ Ario (63’ Coppola), Cancello, Formato, Campese, Avolio, Buonfante

A disposizione: Tallarino, Piccolo, Arrichiello, Milo

Allenatore: Cuomo

Arbitro: Orazio di Frattamaggiore

Angoli: 1-4

Ammoniti: Boiano, Speranza e Imperato (B) Palumbo Piercarlo, Campese e Buonfante (S)

Recupero: primo tempo 1 minuti, secondo tempo 5 minuti

Marcatori: 24’ Fucito (B) 86’ Coppola (S)

Spettatori: 50 circa

Al “Solaro” di Ercolano la sfida tra i padroni di casa della Barca Ercolanese e la Sanità Calcio termina 1 a 1, un risultato che lascia l’amaro ad entrambe le compagini, i locali perché sono stati raggiunti a pochi minuti dalla fine, gli ospiti perché seppur hanno raggiunto il pareggio solo nel finale hanno attaccato per tutti i novanta minuti, e sono stati trafitti nell’unica conclusione a rete subita, per di piu’ su calcio piazzato con la complicità del portiere.

Riavvolgendo il film della gara, la gara parte su ritmi altissimi con gli ospiti a farla da padrone al 5’ Massaro servito da un contro rinvio entra in spaccata da zero metri ma calcia incredibilmente alto, al 20’ Avolio batte una punizione dai 25 metri centrali, che è deviata con un colpo di reni in corner da Acciarino, nel momento migliore dei napoletani, i vesuviani passano in vantaggio a sorpresa, nel dettaglio al 24’ punizione in prossimità del vertice alto sx che viene calciata da Fucito, che s’insacca sul primo palo con la complicità del portiere ospite, la rete stordisce la Sanità Calcio, che non riesce a reagire, divenendo facile preda dei locali che addormentano il gioco, gestendo con tranquillità la gara, senza corriere rischi per tutta la restante parte della prima frazione.

Nel secondo tempo i locali sfiorano il raddoppio sempre su punizione, calciata al 55’ da Speranza, ma la sua bella conclusione a giro dal vertice alto sx, sfiora l’incrocio, lo spavento sveglia i napoletani, che stringono d’assedio la Barca Ercolanese, collezionando occasioni a raffica, al 58’ Formato calcia dai 25 metri centrali, ma la sua conclusione è bloccata, al 61’ Campese batte una punizione dal vertice alto dx, ma la sua conclusione è deviata in corner, al 77’ Palumbo Piercarlo calcia dai 25 metri lato sx, ma è ottima la risposta di Acciarino che devia in corner, il meritato pareggio arriva all’86’ ad opera di Coppola, nel dettaglio Avolio crossa al centro, Campese allunga di testa, la sfera è respinta da un difensore, ma il rinvio è intercettato da Coppola che calcia di prima intenzione dalla lunetta, insaccando la rete del meritato pareggio, sulle ali dell’entusiasmo la Sanità Calcio sfiora il vantaggio all’88’ con Campese il cui tiro al volo da centro area sx, termina a lato.

Termina dunque 1 a 1, un pareggio agrodolce per entrambe, ma che tuttavia avvicina entrambe alla salvezza, anche se la Sanità Calcio visto, l’ottima posizione in classifica oramai può iniziare a pensare anche a qualcosa di piu’ di una semplice salvezza.

Edgardo Spiezia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *