Vocesport.com
Home

Sarri aumenta le rotazioni in attesa dei match di cartello

SARRI-FOTOCUOMO-3Nonostante le preoccupazioni di Sarri dovute alla sosta, il Napoli ha iniziato l’anno sostanzialmente come aveva finito quello precedente, vincendo e convincendo. Come ogni vittoria, anche quella col Torino porta il Napoli ad aggiungere un tassello in più a quanto già costruito finora che non è poco, considerando le diciotto vittorie raccolte in tutte le competizioni nelle ultime ventidue gare. L’ulteriore passo fatto dal Napoli è di aver vinto senza i gol di Higuain – come accaduto spesso in Europa League, anche se contro avversari di caratura inferiore – ma soprattutto aver iniziato ad intravedere una rotazione nell’undici titolare.

Sarri affrontava la gara privo dello squalificato Jorginho e, con un cambio obbligato, nessuno immaginava la possibilità di un ulteriore avvicendamento. Il tecnico, che nella prima parte di campionato ha quasi sempre confermato l’undici tipo, ha risparmiato anche Allan lanciando dal primo minuto David Lopez per un centrocampo rivoluzionato anche senza apparente necessità dopo la sosta invernale. “Con Valdifiori volevo un giocatore più fisico e di copertura ed ho scelto Lopez” ha spiegato poi Sarri, anche se Allan non è certo uno carente per dinamismo e ripiegamenti difensivi.

Jorginho ed Allan rientreranno a Frosinone e danno l’idea della differente gestione di Sarri in questa seconda parte di stagione, che vedrà salire di livello le sfide d’Europa League dove non basterà schierare tutte le seconde linee per passare il turno. Per questo, un turnover più frequente può essere la soluzione per arrivare in fondo a tutte le competizioni. L’aiuto ulteriore dovrà arrivare dal mercato, dove si attende una mezzala di livello per favorire il tecnico nelle rotazioni anche per match di cartello: al momento infatti la prima alternativa è Lopez. In difesa poi la necessità è di un quarto centrale considerando turnover e squalifiche per Albiol, Koulibaly e Chiriches.

fontE: tuttonapoli

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *