Vocesport.com
Home

Torrente cambia. 4-4-2 o 3-5-2 in vista di Crotone

DSC_6318“Sono pronto ad adottare più moduli confacenti alle qualità ed alle condizioni dei singoli. Il 4-3-3 non è un dogma”  Parole e musica di Vincenzo Torrente che in occasione del match di Venerdi’ prossimo allo “Scida” potrebbe mettere in soffitta il 4-3-3 poco consono alle caratteristiche ed allo stato di forma attuale (ancora precario) di molti elementi cardini nello scacchiere tecnico-tattico della squadra. Ed allora si cambia modulo, perchè il trainer di Cetara non è affatto integralista, essendo da sempre in grado di adattarsi alle necessità del gruppo, al fine cucire addosso alla propria squadra il migliore vestito tattico. Al cospetto del Crotone, formazione tra le più in forma del campionato, che in casa ha già liquidato una delle pretendenti al salto di categoria, ovvero il Bari di mister Nicola, il trainer granata potrebbe schierare la Salernitana con un 4-4-2 o un 3-5-2. In caso di 4-4-2, Gabionetta e Rossi presidieranno le corsie esterne con due tra Coda, Donnarumma ed Eusepi a fungere da riferimenti offensivi. Difficile, visto le qualità dell’avversario, che il tecnico granata impieghi in contemporanea due punte con esterni protesi più ad attaccare che ad offendere sulle corsie laterali di centrocampo. In tal caso è da escludere l’impiego di Perrulli sulla fascia sinistra con Gabionetta schierato sulla corsia opposta. Qualora, invece, il tecnico di Cetara varasse la difesa a 3, Franco e Colombo farebbero da pendolo tra il centrocampo e la difesa, con Schiavi (di ritorno dalla squalifica), Lanzaro ed Empereur (in luogo dello squalificato Trevisan) a costituire il trittico di difensori centrali. In mediana Bovo e Moro affiancheranno l’insostituibile Pestrin con Sciaudone posizionato più indietro nelle preferenze, complice una condizione fisica tutt’altro che soddisfacente dell’ex di Bari e Catania. Per quanto concerne il reparto avanzato,  Gabionetta avrebbe licenza di inventare alle spalle dell’unica punta di riferimento: in tal caso la lotta a tre per una sola maglia riguarderebbe Coda, Eusepi e Donnarumma. Mancano ancora tre giorni all’appuntamento con il difficile trasferimento di Crotone, ma allo “Scida” la Salernitana per la seconda volta in stagione, dall’inizio, potrebbe di nuovo cambiare “pelle”….

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares