Vocesport.com
Home

Maddalonese-Cimitile 2-2

FESTA MOULAY FESTA MOULAYCon un grande secondo tempo la Maddalonese raddrizza una gara iniziata male recuperando due gol al Cimitile. Pari in fin dei conti che sta stretto ai ragazzi di Casaccio viste le tante palle-gol create e non concretizzate. Gli ospiti partono spavaldi senza timori reverenziali. E al quinto sono già in vantaggio. D’Auria in uscita non si intende con De Matteo che di testa la devia in porta. Autogol e gara subito in salita per i maddalonesi. Il contraccolpo psicologico c’è e si fa sentire perché al 12′ Ottaiano trova il raddoppio con una imprendibile punizione dal limite. Il tempo di riorganizzarsi e la Maddalonese cambia marcia. In trenta secondi Mingione prima costringe il portiere ad una difficile parata in corner, poi sugli sviluppi colpisce la traversa. Pur non correndo pericoli reali, Iovino è costantemente in allarme controllando con lo sguardo le conclusioni di Di Maio e Loasses. La svolta non arriva e il Cimitile riesce andare negli spogliatoi avanti di due reti. Mister Casaccio si ripresenta in campo con Izzo al posto di Della Peruta. Palla al centro e i casertani accorciano. Petrozzi gira in porta un suggerimento del neo entrato, il portiere smanaccia, ma Portone è un falco e fa 1-2 infiammando il pubblico. L’attaccante è scatenato e al terzo colpisce un incredibile traversa calciando di controbalzo. Maddaloni letteralmente imprendibile e al quinto Iovini viene nuovamente graziato: porta spalancata ma la mira di Loasses non è precisa, palla finisce sul fondo. Al decimo Insigne rileva Petrozzi. L’ex Casalnuovo seppur non al meglio stringe i denti. Ma la sua partita dura davvero poco: al minuto venti è costretto a lasciare il campo dopo uno scontro con D’Onofrio, anche lui subentrato nella ripresa e costretto ad uscire nella stessa azione. Col passare dei minuti la Maddalonese perde la verve iniziale e aumenta il nervosismo. Poco dopo la mezz’ora Mingione a gioco fermo colpisce un avversario rimediando il rosso diretto. Con la forza della disperazione i granata conquistano metri pervenendo al pareggio quando il cronometro segna il minuto 37’. Punizione dalla sinistra di Loasses e perentorio stacco di testa di Moulay che firma il due a due. Sbilanciato in avanti alla ricerca del sorpasso il Maddaloni rischia all’88º con un fendente di La Manna che sfiora il palo. L’ultimo sussulto però e un salvataggio sulla linea di Liparuli, Iovino baciato dalla fortuna e dopo cinque di recupero si torna definitivamente negli spogliatoi.

MADDALONESE: D’Auria, Villano, De Matteo, Di Maio, Mingione, Battaglia, Della Peruta, Moriello, Portone, Loasses, Petrozzi (55′ Insigne, 67′ Moulay). A disp. Di Caprio, Di Pippo, Salzillo, Pistolesi. All. Casaccio

CIMITILE: Iovino G., Iovino P., Allocca, De Stefano, Zoppino, Liparulo, Ottaiano (70′ La Manna), Cittadino, De Stefano, Conte (50′ D’Onofrio 67′ Putorti), De Concilis. A disp. Napolitano, Yacoubi, Santella, Sasso. All. Minichini

ARBITRO: Napolitano di Napoli

RETI: 5′ De Matteo aut., 12′ Ottaiano, 46′ Portone, 82’ Moulay

AMMONITI: Di Maio, Allocca, Liparulo, La Manna, Moulay

ESPULSO: Mingione

NOTE: rec. 1’ e 5’

Ufficio Stampa Maddalonese

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *