Torrente” Lo Spezia ci ha rispettato. I cambi? Ho dovuto rischiare”

TorrenteIMG_20150919_173944547 ha provato a spiegare le ragioni della sconfitta, puntando molto sull’atteggiamento umile dello Spezia che ha adattato uomini e schema per contrapporsi alla Salernitana, pur di conquistare un risultato positivo. Torrente ci ha provato nel secondo tempo, inserendo Troianiello ed avvicinando Donnarumma ad Eusepi,ma gli effetti non si sono visti ” Il risultato non soddisfa- ha commentato il tecnico di Cetara-l’approccio non è stato positivo. Intanto, lo Spezia è evidente che giocava, avendo rispetto per la Salernitana, tant’è che ha cambiato modulo. E’ la prima volta che il proprio allenatore si adatta alle caratteristiche degli avversari, sfruttandone gli errori e puntando tutto sulle ripartenze. Voltiamo pagina e pensiamo al Pescara. Non eravamo fenomeni con l’Avellino, non siamo dei brocchi ora che abbiamo perso una partita. La sostituzioni? Volevo sfruttare l’uno contro uno, in particolare Donnarumma vicino Eusepi, ho tolto Pestrin per avere maggiore fludità a centrocampo, sperando di far diventare piu’propositiva la squadra. Ho provato a cambiare qualcosa, rischiando. D’altronde se non si prova, difficilmente si riesce. Terracciano? Era da dieci giorni che si allenava con la squadra, l’ho visto bene”.

Ennio Carabelli

Dal 2005 iscritto presso l'Ordine dei Giornalisti-Regione Campania, sezione pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza. Ha svolto lavoro redazionale presso il quotidiano "Cronache del Mezzogiorno". Collaborazioni attive con il quindicinale "Arechi News". Direttore Responsabile del quotidiano sportivo on-line Vocesport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *